rotate-mobile
Cortona Cortona

La seconda edizione del Festival della Scienza Cauthamente chiude con 2500 visitatori in soli tre giorni

Accorsi a Cortona anche dall’estero per vedere il festival, grazie a una citazione nella rubrica scientifica di un giornale spagnolo 

Il Festival della Scienza Cauthamente si supera con questa seconda edizione appena conclusa: più del doppio i visitatori rispetto allo scorso anno, che raggiungono quota 2500, la maggior parte dei quali ragazzi. Più di 1000 i libri venduti, con conseguente donazione alla Fondazione Meyer integrata dall’inaspettata devoluzione del cachet di Monica Calcagni, tra le ospiti, che ha rinunciato al compenso pattuito in favore della Fondazione.

Un successo che porta in alto Cortona e la restituisce a un ruolo di centralità anche per il panorama scientifico nazionale, il cui motore è costituito esclusivamente dai ragazzi under 25 di Cautha che proseguono nella loro attività organizzativa con passione e competenza.

“Non ci saremmo mai aspettati una risposta di pubblico così importante: nonostante il meteo non sia stato del tutto benevolo sono accorsi visitatori non solo dal nostro territorio, ma da tutta Italia e anche dall’estero. Immaginate la sorpresa quando abbiamo visto comparire il Festival tra le pagine di un giornale spagnolo che conta un centinaio di migliaia di visitatori al mese. Questo Festival ha dimostrato a tutti noi che la linea che abbiamo scelto funziona, facendo leva su dedizione costante, amicizia, creatività e soprattutto voglia di stare insieme” conferma Iacopo Mancini, Presidente di Cautha. “A nome di tutto il team ringrazio di nuovo tutti i partner e gli sponsor, a partire dal Comune di Cortona che ci ha accompagnati fino a questo punto e tutta la squadra di Cortona Sviluppo sempre pronta a supportarci. Ringrazio anche gli ospiti, che hanno portato a Cortona la loro competenza e hanno partecipato alle nostre attività con entusiasmo e curiosità, con molti di loro la collaborazione è solo agli inizi.”

L’evento si è svolto grazie alla fiducia di numerose realtà, pubbliche e private, che hanno patrocinato e sponsorizzato l’evento, divenendone partner effettivi. Capofila tra queste il Comune di Cortona, che ha supportato l’evento sin dalla prima edizione.

“Una bellissima storia iniziata nel 2019 grazie ad un incontro con Flavio Barbaro, promosso dal consigliere Francesco Fanicchi che ha poi coinvolto Iacopo Mancini. Il covid ha inizialmente rallentato la realizzazione di un progetto che vedesse la scienza e la conoscenza protagonista in tutte le sue forme, ma il 2022 ha visto finalmente la prima edizione di Cauthamente con numeri importanti” Ricorda Francesco Attesti, Vicesindaco e Assessore alla cultura del Comune di Cortona. “Questi risultati sono frutto di un grande impegno e di un’ottima pianificazione, oltre ad aver presentato idee innovative e funzionali al progetto.”

Una storia che è solo agli inizi, quella di Cautha, pronta a proseguire nelle sue attività di promozione del territorio e finalizzate all’avvicinamento dei ragazzi alla vita attiva della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La seconda edizione del Festival della Scienza Cauthamente chiude con 2500 visitatori in soli tre giorni

ArezzoNotizie è in caricamento