CortonaNotizie

Incidente a Camucia. Cortona Patria Nostra: "È tempo di darsi una mossa"

Il gruppo Cortona Patria nostra interviene a seguito dell'incidente verificatosi nei giorni scorsi a Camucia

È in seguito all'incidente che si è verificato nei giorni scorsi a Camucia, che il gruppo Cortona Patria Nostra interviene per ribadire la necessità di interventi volti a garantire una migliore sicurezza stradale.

"Nei giorni scorsi, a Camucia, si è verificato un grave incidente che ha coinvolto due autovetture all'incrocio tra via dei Mori e via di Murata, nei pressi della piscina comunale. Una delle automobili si è ribaltata ed un nostro concittadino e suo figlio hanno riportato traumi così importanti da rendere necessario il loro ricovero presso l'ospedale delle Scotte a Siena. 

Cortona Patria Nostra da sempre sottolinea la pericolosità di quell'incrocio che ha una particolarità importante: sono le auto provenienti dalla strada panoramica (a doppio senso di circolazione) a dare la precedenza a quelle che percorrono via di Murata, dovendo rispettare il segnale di Stop. Abbiamo fatto una proposta concreta che comporta una spesa modesta: invertire i segnali di stop, predisponendo una segnaletica orizzontale e verticale adeguata, affinché siano le macchine circolanti in via di Murata a dover dare la precedenza a quelle provenienti dalla strada panoramica, sicuramente più importante. Mentre chiediamo l'immediata adozione di questo provvedimento, per scongiurare il ripetersi di ogni possibile incidente, ricordiamo alla cittadinanza che la Ditta costruttrice del Supermercato Conad si era impegnata a costruire una rotonda per agevolare il traffico veicolare che doveva sostituire proprio quell'incrocio. Cortona Patria Nostra le avrebbe chiesto decisamente altro, per esempio di realizzare un’ area di carico e scarico adeguata visto che grossi autotreni  sostano per ore in Via dei Morì, attigua al supermercato, invadendo una corsia e creando problemi alla circolazione che si svolge a senso unico alternato. L’attuale sindaco nel consiglio comunale del 18-12-2018 (precedente amministrazione di sinistra) si è astenuto, come tutto il centrodestra, sulla delibera che dava il via libera alla costruzione del supermercato. Espresse giustamente "perplessità" sulla questione viabilità. Un anno dopo, il 29-11-2019, questa volta da sindaco e non da consigliere di minoranza, ha fatto approvare  una variante sciagurata con le nuove prescrizioni per realizzare il supermercato. La delibera subordina l'autorizzazione alla concessione di terreno demaniale per aumentare i posti auto, ed ha un impatto ancora maggiore sulla viabilità. Si parla addirittura di "posti auto pubblici". Sono quelli dietro le barriere mobili del supermercato? È vero che il piano regolatore prevedeva un viale di scorrimento davanti al supermercato per agevolare il traffico veicolare?  In data 24 giugno 2020 la giunta municipale, con delibera n° 82,  ha approvato il progetto esecutivo presentato dalla ditta che dovrà realizzare la rotonda dopo aver rispettato una serie di adempimenti. A che punto siamo? Questo grave incidente suggerisce di affrettare i tempi e di superare qualunque lungaggine burocratica".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Marito e moglie fermati da finti militari, picchiati e rapinati

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento