menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Frecciarossa a Terontola, Meoni e Spensierati: "Ora la riqualificazione della stazione"

Il Comune di Cortona scrive ad Rfi affinché avvii il processo di riqualificazione della stazione

A una settimana dalla prima fermata del treno Frecciarossa a Terontola, il Comune di Cortona scrive ad Rfi affinché avvii il processo di riqualificazione della stazione. La lettera porta la firma del sindaco Luciano Meoni e dell'assessore ai Trasporti, Silvia Spensierati ed è diretta alla società proprietaria dell'immobile ferroviario. Le priorità indicate vanno dall'eliminazione delle barriere architettoniche, ai marciapiedi, fino al completo restyling degli ambienti. "A seguito dell'ottenimento delle fermate dei Frecciarossa 9300 e 9329 alla stazione ferroviaria di Terontola – Cortona, intendiamo evidenziare l'improcrastinabilità della riqualificazione dello scalo ferroviario", scrivono nella lettera ad Rfi Meoni e Spensierati. Il sindaco e l'assessore ai Trasporti proseguono con una serie di indicazioni pratiche: "si rileva la necessità di un intervento volto all'eliminazione delle barriere architettoniche, all'innalzamento dei marciapiedi e alla complessiva riqualificazione della stazione che rappresenta uno snodo fondamentale del centro Italia, cruciale per i collegamenti Nord-Sud ed Est- Ovest di tutto il bacino toscano e umbro". La settimana scorsa, alla presenza del presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, è stato ribadito come le fermate dei treni Av debbano rappresentare un volano per gli investimenti nello scalo. Il Comune di Cortona ha infatti trasmesso la lettera per presa visione anche al presidente della Regione e all'assessore toscano ai Trasporti Stefano Baccelli. "Le fermate dei Frecciarossa sono state accolte dalle istituzioni sia locali che regionali e soprattutto dalla popolazione, con un significativo e diffuso entusiasmo che fa ritenere più che verosimile un maggior afflusso di viaggiatori e utenti del servizio ferroviario – proseguono Meoni e Spensierati - Anche per questa ragione si rende non più rinviabile la necessità di intervenire con le opere suddette come del resto è già avvenuto per numerosi scali ferroviari limitrofi non più importanti di Terontola- Cortona". Il sindaco di Cortona e l'assessore ai Trasporti invitano Rfi ad un incontro operativo con tutti i soggetti coinvolti a diverso titolo nella questione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento