Giovedì, 24 Giugno 2021
Cortona

"Frecciarossa a Terontola? Troppo facile prendersi i meriti altrui". L'attacco del Pd

"Non troviamo giusto che il comitato per la valorizzazione della stazione di Terontola non venga nemmeno citato: eppure, tutto è partito dal comitato, formato da cittadini e cittadine"

"No, non è così". E' il Partito Democratico di Cortona ad intervenire sulla vicenda riguardante la richiesta di una fermata dell'alta velocità nella strazione di Terontola. L'argomento è balzato nuovamente agli onori della cronaca dopo l'incontro che ha visto seduti allo stesso tavolo l'amministrazione di Cortona con l'assessore regionale umbro ai trasporti Enrico Melasecche. In questa circostanza è stato proprio il primo cittadino cortonese, Luciano Meoni, a sottolineare come "l’assessore ai trasporti del comune di Cortona Silvia Spensierati, la quale ha elaborato la proposta tecnica del progetto, appoggiata da tutto il territorio cortonese".

Una convinzione niente affatto piaciuta al Pd di Cortona.

"Apprendiamo che anche l'attuale amministrazione del comune di Cortona sostiene la richiesta di far fermare a Terontola il Frecciarossa che proviene da Perugia ed è diretto a Milano - scrivono i dem - Riteniamo che questa sia una posizione di buonsenso, perché se otteniamo questa fermata il beneficio è di tutti e per tutti, e non ha colore politico. Dispiace però notare come negli articoli suddetti la Giunta si intesti questa iniziativa. In particolare si legge che l'assessore ai trasporti Silvia Spensierati «ha elaborato la proposta tecnica del progetto". No, non è così. Questa "proposta tecnica" viene da lontano, da quando di quel treno si è avuta notizia a Terontola. Nel 2018 è nato il "Comitato Pro Stazione" che ha studiato la realizzazione tecnica della fermata e l'ha chiesta con forza, promuovendo anche un convegno dove vennero spiegate nel dettaglio le ragioni della richiesta. Anche la Regione Toscana, attraverso il suo assessore ai trasporti Ceccarelli, ha seguito con attenzione la questione. Non troviamo giusto che il comitato per la valorizzazione della stazione di Terontola non venga nemmeno citato: eppure, tutto è partito dal comitato, formato da cittadini e cittadine, che l'amministrazione Basanieri ha sostenuto sempre in tutte le sedi opportune. Altrettanto scorretto è menzionare il coinvolgimento (presunto) del consigliere regionale di minoranza Casucci senza citare l'azione della giunta della Regione Toscana".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Frecciarossa a Terontola? Troppo facile prendersi i meriti altrui". L'attacco del Pd

ArezzoNotizie è in caricamento