menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque

Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque

Esteso l’acquedotto di Cortona Camucia fino a Monsigliolo. Nuove Acque: “Ora serviti 450 abitanti”

Dalla linea principale si sviluppano inoltre tre rami secondari per l’allacciamento delle utenze presenti nelle aree limitrofe

Sono terminati nei giorni scorsi i lavori di Nuove Acque per l’estensione dell’acquedotto di Monsigliolo a beneficio di circa 200 utenze (450 abitanti). Con questo prolungamento atteso dai residenti, la frazione di Monsigliolo è collegata all’acquedotto di Cortona – Camucia che fruisce del nuovo impianto di potabilizzazione in località Vallone ed è alimentato dall’invaso di Montedoglio, garanzia di qualità e sicurezza per 365 giorni all’anno.

Il servizio è reso possibile grazie a una nuova condotta di circa 4,6 chilometri posata nel corso dei lavori, che si sviluppa lungo la S.P.32 Lauretana per poi proseguire sulla provinciale 31 di Manzano fino all’abitato di Monsigliolo. Dalla linea principale si sviluppano inoltre tre rami secondari per l’allacciamento delle utenze presenti sulla strada comunale del Chiuso, sulla strada comunale di Monsigliolo, sulla strada comunale del Sorbo e sulla strada comunale del cimitero di Monsigliolo.

“Questi lavori di ammodernamento che compiamo sul territorio che serviamo – ha dichiarato Paolo Nannini, presidente di Nuove Acque – comporta mesi di lavoro, dalle verifiche preliminari, alla progettazione fino alla realizzazione finale. È un impegno che ci coinvolge totalmente e che parte proprio dalle esigenze del territorio. Grazie anche alla collaborazione con il consigliere di Nuove Acque, Giancarlo Cateni e con l’amministrazione comunale iniziata già nel 2017 e conclusasi oggi, possiamo offrire ora alla cittadinanza una infrastruttura ottimale”.

Nuove Acque ha investito circa 600 mila euro per la progettazione e la realizzazione di questa importante infrastruttura per i residenti, consegnata secondo i tempi previsti, in poco più di un anno, nonostante l’emergenza sanitaria.

"Salutiamo con soddisfazione l’estensione dell’acquedotto - dichiara il sindaco di Cortona, Luciano Meoni - riteniamo fondamentale che anche le nostre frazioni possano beneficiare di acqua di qualità, come quella del servizio idrico. Da rilevare anche l’impegno economico da parte del gestore nei confronti dei quasi 500 abitanti del territorio raggiunto dalla nuova condotta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento