Venerdì, 17 Settembre 2021
Cortona

Cortonantiquaria, il Comune esulta: "Prosecuzione di un'estate positiva per il turismo"

Bilancio positivo secondo l'amministrazione cortonese per la mostra Cortonantiquaria "ha rappresentato - spiega una nota - la degna prosecuzione di un’estate sicuramente positiva per il turismo e per le tante iniziative proposte a Cortona...

cortonaantiquaria

Bilancio positivo secondo l'amministrazione cortonese per la mostra Cortonantiquaria "ha rappresentato - spiega una nota - la degna prosecuzione di un'estate sicuramente positiva per il turismo e per le tante iniziative proposte a Cortona. L'intera città in questi giorni, a cavallo tra agosto e settembre, si è immersa in un mondo di arte, antiquariato e poesia. Con i suoi musei e le sue mostre Cortona è sempre più al centro delle tendenza culturali italiane".

La 55ma edizione di Cortonantiquaria, la più antica mostra antiquaria d'Italia, si è chiusa con un ottimo risultato - recita la nota - oltre 4.000 visitatori e un aumento superiore al 10%, che conferma l'esposizione come una delle più qualificate ed apprezzate del settore. Ottimo anche il risultato della collaborazione con i ristoratori cortonesi, infatti sono stati molti coloro che hanno usufruito del pacchetto di "Vetrina Toscana" con menù abbinati alla mostra. Un'edizione che anche sotto il profilo delle vendite ha dimostrato grande vitalità, ottimi affari per i 32 antiquari provenienti da tutta Italia. "Per Cortona, afferma il sindaco Francesca Basanieri, la mostra Cortonantiquaria rappresenta un appuntamento irrinunciabile e, nonostante le oggettive difficoltà del settore e degli enti locali, quest'anno grazie ad un rinnovato impegno dei partner privati su tutti la Banca Popolare di Cortona, la Camera di Commercio e la Fondazione Settembrini e Arezzo Fiere e Congressi, e dell'organizzazione della Cortona Sviluppo, siamo stati in grado di offrire un'edizione molto bella e ricca di iniziative collaterali.

In particolare credo che l'esposizione dedicata a Giacomo Leopardi con la messa in mostra del manoscritto originale de "l'Infinito", sia stata un evento nell'evento.

Siamo stati tutti trasportati dalla magia di vedere dal vivo il testo scritto di proprio pugno da Leopardi, di questo devo ringraziare il Comune di Visso e la società Sistema Museo che hanno costruito assieme a noi questo evento. Un ringraziamento particolare lo devo ancora una volta a Furio Velona, antiquario storico della mostra, che in prima persona si è impegnato ricoprendo per il secondo anno la carica di Direttore Scientifico, e che ha garantito un'alta qualità degli espositori. Con lui stiamo già programmando l'edizione 56."

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortonantiquaria, il Comune esulta: "Prosecuzione di un'estate positiva per il turismo"

ArezzoNotizie è in caricamento