Martedì, 27 Luglio 2021
Cortona

Cortona specializza i futuri tecnici agroalimentari toscani

I futuri tecnici dell'eccellenza agroalimentare toscana si formano a Cortona. La città è stata scelta per ospitare la prima edizione di "Farmer 4.0 - Innovazione delle produzioni e trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali" che...

ITS E.A.T. - Farmer 4.0, Cortona (2)

I futuri tecnici dell'eccellenza agroalimentare toscana si formano a Cortona. La città è stata scelta per ospitare la prima edizione di "Farmer 4.0 - Innovazione delle produzioni e trasformazioni agrarie, agro-alimentari e agro-industriali" che accompagnerà l'ingresso nel mondo del lavoro di ventiquattro giovani diplomati attraverso un percorso biennale di alta specializzazione, favorendo anche un conseguente rinnovamento delle aziende locali tramite le tecnologie maggiormente all'avanguardia. Il progetto rappresenta la prima iniziativa promossa sul territorio aretino dall'Istituto Tecnico Superiore - Eccellenza Agro-alimentare Toscana (ITS E.A.T.), una "scuola speciale di tecnologia" istituita e riconosciuta dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca per favorire la formazione di tecnici qualificati in grado di migliorare la competitività del sistema economico e produttivo italiano in collaborazione con aziende, scuole e istituzioni. In questo senso, "Farmer 4.0" potrà contare su partner prestigiosi come l'istituto Vegni-Capezzine (socio fondatore di ITS E.A.T.) e l'azienda Bonifiche Ferraresi che ha recentemente investito in Valdichiana. Il percorso formativo prenderà il via da lunedì 30 ottobre presso il centro convegni Sant'Agostino di Cortona ma le iscrizioni si chiuderanno giovedì 12 ottobre.

«Le aziende agricole - commenta Fabrizio Tistarelli, presidente della fondazione ITS E.A.T., - hanno necessità di modernizzarsi e di arricchire i propri organici con tecnici specializzati con una grande carica di innovazione e creatività. Queste qualità appartengono alle giovani generazioni che possono portare un decisivo contributo alle nuove sfide di un settore in forte espansione come quello del cibo di qualità».

Il percorso biennale di "Farmer 4.0" sarà fortemente esperienziale e permetterà ai giovani diplomati di interfacciarsi con il mondo del lavoro agroalimentare. Milleduecento ore di lezione e ottocento ore di stage tra le aziende coinvolte permetteranno di acquisire la qualifica di Tecnico Superiore, un professionista in grado di gestire i processi produttivi biotecnologici e le problematiche connesse alla qualità e alla sicurezza degli alimenti, di garantire la sostenibilità ambientale delle produzioni, e di eseguire studi di progettazione e fattibilità relativi alle innovazioni legate all'agricoltura di precisione. Tutto questo consentirà un immediato inserimento in imprese agroalimentari, consorzi, laboratori ed enti di ricerca pubblici e privati. «Il nostro obiettivo è duplice - aggiunge Paola Parmeggiani, direttrice della fondazione. - Da una parte vogliamo fornire nuove competenze alle aziende per restare sul mercato in modo innovativo, mentre dall'altra vogliamo formare giovani altamente specializzati per un inserimento qualificato e duraturo nel mondo del lavoro. L'ITS E.A.T. opera infatti con imprese che intendono investire per la specializzazione dei giovani: Cortona ha una grande vocazione agroalimentare dunque ci sembrava la terra ideale per porre le radici di questo progetto».
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortona specializza i futuri tecnici agroalimentari toscani

ArezzoNotizie è in caricamento