Domenica, 26 Settembre 2021
Cortona

Cortona, M5S sul caso mense: "Confermiamo la mozione di sfiducia a Basanieri"

"Dopo gli sviluppi di questi ultimi giorni sul caso delle mense scolastiche, confermiamo la nostra mozione di sfiducia alla sindaca Basanieri, con l’auspicio che le altre forze di opposizione la sottoscrivano". Così il M5s di Cortona torna...

"Dopo gli sviluppi di questi ultimi giorni sul caso delle mense scolastiche, confermiamo la nostra mozione di sfiducia alla sindaca Basanieri, con l'auspicio che le altre forze di opposizione la sottoscrivano". Così il M5s di Cortona torna all'attacco sull'argomento mense.

"Ripercorriamo i fatti: da una parte, esprimiamo soddisfazione per l'esito dell'incontro avuto lunedì 7 agosto con i vertici dell'amministrazione comunale alla presenza dei capigruppo in Consiglio Comunale, visto che l'amministrazione ha deciso di recedere dal contratto per la gestione delle mense con le componenti del RTI Cardamone Group srl colpita da interdittiva antimafia e la capofila mandataria Scamar srl. Ci lascia invece molto amareggiati e perplessi il comportamento scorretto e la totale mancanza di trasparenza avuta nei nostri confronti da parte dell'amministrazione, visto che non ci ha mai doverosamente documentato i passaggi compiuti che hanno portato all'attuale decisione, nonostante le nostre ripetute richieste. Siamo convinti che per il raggiungimento di questo risultato sia stato fondamentale il nostro interessamento e le nostre costanti pressioni sull'amministrazione comunale". I pentastellati colgono l'occasione per rispondere alle critiche ricevute: "Come forza politica di opposizione, riteniamo di aver fatto il nostro dovere fino in fondo per il mantenimento della legalità, attenendoci scrupolosamente alla normativa vigente in materia, come sempre dichiarato in ogni nostra comunicazione. Siamo avviliti di come l'amministrazione consideri le minoranze in Consiglio Comunale, non mettendogli a disposizione le necessarie informazioni e la relativa documentazione per poter svolgere il proprio ruolo istituzionale, manifestando così un comportamento arrogante, privo di trasparenza e reciproca collaborazione come i ruoli impongono.

Concludiamo ribadendo la soddisfazione per il nostro lavoro che ha avuto un peso determinante nel giungere a questa conclusione, con il recesso dal contratto ed il nuovo affidamento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cortona, M5S sul caso mense: "Confermiamo la mozione di sfiducia a Basanieri"

ArezzoNotizie è in caricamento