Domenica, 19 Settembre 2021
ArezzoNotizie

Opinioni

ArezzoNotizie

Redazione ArezzoNotizie

A Cortona il COTM e il MIX festival e ad Arezzo Back in Time...

Date le ristrettezze economiche dei comuni in questo periodo, è probabile che presto Cortona debba scegliere se portare avanti il MIX Festival (musica e letteratura, ma non solo) o Cortona On The Move (la rassegna di fotografia che nel settore si...

cortonamix3

Date le ristrettezze economiche dei comuni in questo periodo, è probabile che presto Cortona debba scegliere se portare avanti il MIX Festival (musica e letteratura, ma non solo) o Cortona On The Move (la rassegna di fotografia che nel settore si sta imponendo a livello nazionale e non soltanto). La metà del pubblico delle due manifestazioni estive cortonesi è straniero, residente o no in città. Alcuni di questi "affezionati" alla cittadina della val di Chiana si stanno dando da fare per promuoverne l'immagine fuori. A parte l'alto livello degli autori che partecipano a COTM e quello degli ospiti del MIX (quest'anno Bob Geldof, Nicola Piovani, Pietro Grasso, Max Weinberg, Jill Ennessy, Marcello Fois, Hanif Kureishi ecc.), nella città di Signorelli si respira aria di eventi di livello, e questo quasi indipendentemente da chi vi partecipa. I marchi sono ormai sinonimo di qualità e non c'è alcun venditore ambulante in giro per le strade, perché si cerca di far lavorare i molti ristoratori e commercianti vari di Cortona.

Certo, questi sono anni difficili, ma nonostante ciò durante l'estate cortonese si incontrano italiani provenienti da ogni dove e anche molti stranieri che partecipano alla grande agli incontri e ai concerti.

Ad Arezzo il prossimo fine settimana si terrà Back in Time, manifestazione in cui vengono materialmente ricostruiti angoli e villaggi delle varie epoche storiche, si ripropongono giochi d'epoca, si vende paccottiglia in banchini da ragazzi e molte salsicce ambulanti; si tengono incontri al museo Archeologico in relazione alle epoche trattate.

A parte questi ultimi, che hanno davvero un valore didattico culturale, anche se riguardano poche persone, il resto è puro intrattenimento/rappresentazione che lascia il tempo che trova. Non c'è anima; non c'è pubblico che per Back in Time arrivi in città da oltre Pieve al Toppo o Subbiano.

Vorrei sbagliarmi, ma questo è il rapporto tra le due estati. Da una parte ospiti internazionali che finiscono spesso per tornare a Cortona (Max Weinberg addirittura ci abita, d'estate) e dall'altra un nugolo di figuranti anonimi che sembrano lavoratori precari.

E' vero, Cortona è meno dispersiva di una città di centomila abitanti, è una bomboniera al confronto, e questo fa sì che dieci turisti si vedano e apprezzino certo di più, ma Arezzo ha da farne di strada. In realtà una manifestazione in grado di caratterizzare la città negli anni c'era, ed era ICASTICA. Perfettibile, certo, ma che si avviava a coprire gli ambiti più vari dell'intrattenimento culturale in un contesto caratterizzato dall'arte contemporanea esposta in luoghi per lo più aperti. L'abbiamo soppressa per lasciare posto a Back in Time, che ci dà quello che ci meritiamo.

Speriamo che l'edizione di quest'anno si riveli migliore della fiera di paese che è stata quella del 2016; ma ad Arezzo occorre altro.

Abbiamo appena assaggiato qualcosa di buono nelle serate in piazza Grande organizzate dalla Confcommercio; serate che Hanno visto tra i protagonisti il cinema muto con colonna sonora dal vivo e qualche incontro non scontato. E' un embrione, ma potrebbe essere sviluppato. Potrebbero diventare gli "Incontri in Piazza Grande" e riguardare gli ambiti più vari. Certo, occorrerebbe avvicinarsi molto agli oltre cinquanta eventi del MIX Cortonese, ma con l'aiuto dell'amministrazione e la soppressione di Back in Time si potrebbe fare, magari aiutando i commercianti aretini ed evitando i tristi banchini in piazza.

Si parla di

A Cortona il COTM e il MIX festival e ad Arezzo Back in Time...

ArezzoNotizie è in caricamento