Cortona

A 15 km dal Lago Trasimeno ma bloccati per decreto. A Cortona il problema degli spostamenti fuori regione

Anche la cittadina più importante della Valdichiana, guarda al confine con l'Umbria come facile meta per spostamenti, ma che sono vietati perché valicano il confine di una regione diversa da quella di appartenenza

Cortona guarda al Lago Trasimeno più che ad Arezzo. Parenti a quindici minuti di auto, supermercati, uscite possibili, scambi commerciali a pochi chilometri. Però il decreto del 26 aprile le vieta ancora. Perché si tratta di luoghi fuori regione, lungo il tratto di strada c'è il confine tra la Toscana e l'Umbria e allora sono vietati gli spostamenti.

"Possibile che sia permesso andare a centinaia di chilometri distanza come nelle Apuane o a Orbetello, e non a 15 km da qui?" si domandano in molti a Cortona. 

La regola applicata dal governo è quella degli spostamenti entro la propria regione di appartenenza, mentre in queste ore, anche dal territorio aretino sono partite numerose richieste perché sia preso in considerazione il criterio della provincia confinante così che quella di Arezzo potrebbe avere come sbocco anche parte dell'Emilia Romagna e dell'Umbria.

Per primo è partito Mauro Cornioli di Sansepolcro che ha coinvolto Pieve Santo Stefano e poi alcuni sindaci di comuni confinanti di Emilia e Umbria appunto. Insieme ai colleghi sindaci ha scritto una lettera a Conte per chiedere modifiche a questa prescrizione prevista dal decreto del 26 aprile.

" (...) si chiede al Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte di allargare ai residenti delle province di confine la possibilità di andare oltre il limite amministrativo della propria regione logicamente nelle sole province confinanti (...) Questo allargamento è fondamentale dal punto di vista sociale e decisivo per la ripresa economica delle aree interne del nostro Paese."
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A 15 km dal Lago Trasimeno ma bloccati per decreto. A Cortona il problema degli spostamenti fuori regione

ArezzoNotizie è in caricamento