menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cagnetta abbandonata e morta al mattatoio, Meoni: "Autopsia per capire se è morta di stenti. Indagini in corso"

Il sindaco di Cortona annuncia di voler arrivare in fondo alla vicenda: individuare il colpevole però non sarà facile, l'animale non aveva chip

Da quanto tempo la cagnolina era legata al cancello? E' morta di stenti o è stata stroncata dalla malattia che l'affliggeva? Le risposte potrebbero arrivare dalla Asl che, su richiesta dell'amministrazione comunale di Cortona, dovrebbe eseguire degli accertamenti sull'animale ritrovato senza vita ieri mattina. La cagnetta, anziana, era stata abbandonata con il guinzaglio legato al cancello del mattatoio di Camucia. Una zona purtroppo fuori dalla vista dei volontari del vicino canile di Ossaia, che altrimenti sarebbero potuti intervenire. 

"Vorremmo capire innanzitutto come è morta - spiega il sindaco Luciano Meoni -, se effettivamente di stenti o per la malattia che aveva. Qualsiasi risposta però non giustificherà il gesto così vile che è stato compiuto. Voglio andare fino in fondo a questa faccenda: ho chiesto  alla Polizia Municipale di proseguire con le indagini. In quell'area c'erano telecamere di sorveglianza che però non sono funzionanti: provvederemo a risistemarle". 

La triste vicenda ha colpito molto gli aretini. La cagnetta, ormai senza vita, è stata trovata lunedì mattina dagli operatori del mattatoio che sono entrati al lavoro. Era adagiata a terra, non aveva lì vicino né acqua né qualcosa da mangiare. Non si sa da quanto tempo sia rimasta lì: forse dalla sera precedente o forse dalle sere prima. Di fatto dal venerdì nessuno ha più raggiunto quel cancello e nessuno avrebbe potuto vederla. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento