CortonaNotizie

Un'ambulanza per la Misericordia di Camucia: la donazione della Popolare di Cortona

L’ambulanza, dotata dei più moderni dispositivi sanitari e tecnologici, è stata interamente acquistata grazie al sostanzioso contributo della Bpc

Mano tesa alla propria comunità di riferimento. La Banca Popolare di Cortona ha appena deciso di donare una nuova ambulanza alla Misericordia di Camucia.  L’inaugurazione del nuovo mezzo è fissata per domenica 5 luglio presso il piazzale della Chiesa del Cristo Re di Camucia

Alle ore 11 è in programma la Celebrazione Eucaristica presieduta dal parroco Don Aldo Manzetti a cui seguirà la benedizione ufficiale alla presenza del Governatore della Misericordia di Camucia Alessandro Grazzini, del Sindaco di Cortona Luciano Meoni e della dirigenza dell’istituto di credito

“Ci piacciono i gesti concreti “, sottolinea il presidente della Bpc Giulio Burbi. “In un momento così difficile si tratta di segnali forti che testimoniano quanto sia importante per un territorio e per la gente che lo abita avere ancora il supporto di una banca sana e indipendente”. 

L’ambulanza, dotata dei più moderni dispositivi sanitari e tecnologici, è stata interamente acquistata grazie al sostanzioso contributo della Bpc

“Abbiamo scelto di concentrare i nostri interventi a sostegno della comunità in un atto importante di liberalità”, sottolinea il Direttore Generale della Bpc Roberto Calzini. “Tre anni fa era stata fatta una operazione analoga per la Misericordia di Cortona. Un’ambulanza ha un valore pratico molto forte, una utilità percepibile da tutti immediatamente; ma assume anche un alto valore simbolico: significa sicurezza, protezione, assistenza, fiducia, attenzione e cura verso le persone; tutti valori essenziali, basici, di cui abbiamo bisogno soprattutto in un momento molto particolare, come quello che stiamo vivendo”. 

Per l’associazione il nuovo mezzo rappresenta uno strumento essenziale per poter portare avanti le attività di urgenza che gestisce quotidianamente sull’intero territorio comunale. 

“Non rinnovavamo il nostro parco ambulanze dal 2004 – spiega il Governatore della Misericordia di Camucia Governatore Alessandro Grazzini – e questa donazione è stato ossigeno puro per la nostra realtà. A nome mio, di tutto il Magistrato e della popolazione ci tengo a ringraziare di vero cuore tutto il Consiglio di Amministrazione della Banca Popolare di Cortona per questo importante dono, ma anche per la vicinanza che in questi anni ha dimostrato non solo alla nostra realtà associativa, ma anche a tutto il territorio”. 

La Banca, fondata nel 1881 da un’intuizione di Girolamo Mancini conta una presenza importante in tutta la Valdichiana con due sedi ad Arezzo, ma anche nel capoluogo umbro Perugia. 

Fedele alle origini, ai principi istituzionali e alle finalità che da sempre la connotano, prosegue il proprio cammino imprenditoriale con la missione di contribuire, in armonia con i principi del credito popolare, allo sviluppo economico e sociale delle comunità servite. Forte dei propri principi la Banca Popolare di Cortona ha quindi saputo, pur in anni molto complessi per l’economia e per l’industria bancaria come quelli che stiamo vivendo, consolidare i propri buoni risultati in tutti i principali indicatori economici e patrimoniali, ha visto crescere il numero dei Soci, oggi oltre i 2800, e si è confermata punto di riferimento per le imprese e le famiglie dell’ampio territorio che da Arezzo arriva sino a Perugia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento