Casentino

Tari ridotta del 64% per le imprese danneggiate dalla pandemia a Talla

Sempre nel 2021, l’amministrazione comunale ha stabilito una riduzione del tributo (parte fissa e parte variabile) pari al 1,3%  anche per tutte le utenze domestiche

Eleonora Ducci sindaco di Talla (Foto archivio)

Il comune di Talla ha approvato il provvedimento che riduce l’intero tributo della Tari (parte fissa e parte variabile) del 64% per tutte le categorie di utenze non domestiche che hanno dovuto sospendere l’attività o esercitarla in forma ridotta a causa dei provvedimenti governativi conseguenti all’emergenza sanitaria. La riduzione sarà calcolata sull'importo totale del tributo così come determinato applicando le tariffe dell'anno 2021.

Sempre nel 2021, l’amministrazione comunale ha stabilito una riduzione del tributo (parte fissa e parte variabile) pari al 1,3%  anche per tutte le utenze domestiche, scegliendo di intervenire con fondi a propria disposizione non solo per  finanziare gli aumenti dei costi previsti nel Pef trasmesso da Ato, ma anche per introdurre ulteriori  importanti agevolazioni tariffarie soprattutto nei confronti delle attività commerciali danneggiate dalla pandemia e in misura minore, per tutte le utenze domestiche.

“Abbiamo deciso di sostenere le nostre attività intervenendo con fondi comunali per agevolare tutte quelle utenze costrette a chiudere, anche se per brevi periodi, a causa della pandemia da Covid-19 – ha dichiarato la sindaca Eleonora Ducci – anche se in modo minore la riduzione riguarderà anche tutte le utenze domestiche del nostro territorio, con l’obiettivo di dare un messaggio di vicinanza delle istituzioni in un momento così difficile per tutti”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tari ridotta del 64% per le imprese danneggiate dalla pandemia a Talla

ArezzoNotizie è in caricamento