Subbiano

Subbiano abbatte la Tari: agevolazioni dal 100% fino al 25%. Ecco per chi

“Grazie anche a queste agevolazioni speriamo di dare un contributo significativo alla ripartenza della vita economica  del nostro paese” ha concluso il sindaco Ilaria Mattesini

Ilaria Mattesini è il sindaco di Subbiano

Subbiano mette in campo un pacchetto di riduzioni Tari per ditte e famiglie per sostenere la ripartenza.

Se Arera obbliga ad un metodo di calcolo iniquo per la determinazione delle tariffe Tari a cui anche il comune di Subbiano con altri comuni si è opposto formalmente, l’amministrazione comunale mette in campo un pacchetto di agevolazioni per le utenze non domestiche colpite dalle restrizioni nella seconda ondata del Covid 19 e per le utenze domestiche che stanno soffrendo per questa pandemia. 

“Grazie ai fondi assegnati dallo Stato per l’emergenza covid previsti dal DL 73/2021 abbiamo voluto dare un sostegno concreto  e un segnale forte e tangibile per la ripartenza delle attività, della socializzazione e della vita familiare” ha dichiarato il sindaco Ilaria Mattesini “in noi c’è e sempre ci sarà la volontà di sostenere il tessuto economico del nostro territorio, che da lavoro a tanti, e soprattutto di non lasciare indietro le categorie economiche più colpite e le fasce sociali più esposte.”

Le principali agevolazioni

Le riduzione che il Comune ha applicato  sia per le attività che per l’uso domestico riguardano sia la tariffa fissa che quella variabile. Le associazioni culturali, sportive, ricreative, scolastiche, gli impianti sportivi avranno una riduzione del 100%, quindi non riceveranno la bolletta Tari. La riduzione per gli alberghi con ristorante sarà del 40% mentre quelli senza ristorante del 50%.

Gli uffici di studi professionali avranno una riduzione del 25%, la riduzione del 50% sarà applicata ai negozi al dettaglio delle attività della tabella 13 e 15, come abbigliamento, cartolerie, tappezzerie e altro, come pure i parrucchieri ed estetiste. I ristoranti, pizzerie avranno una Tari ridotta del 30% mentre bar e pasticcerie del 50%. La bolletta di acconto Tari, che è in arrivo in questo mese, per le utenze non domestiche terrà già conto delle agevolazioni assegnate.

Per i nuclei familiari particolarmente esposti a rischi di  natura economica e sociale  è prevista una specifica agevolazione che sarà concessa tramite istanza: esenzione totale per ISEE fino a € 3.000,00, riduzione del 50% con ISEE superiore a 3000,00 fino a 5000,00 Euro, riduzione del 10%  ISEE superiore ad € 5.000,00 fino ad € 15.000,00, quindi a breve sul sito del Comune tutte le informazioni utili per queste concessioni.

“Grazie anche a queste agevolazioni speriamo di dare un contributo significativo alla ripartenza della vita economica  del nostro paese” ha concluso il sindaco Ilaria Mattesini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Subbiano abbatte la Tari: agevolazioni dal 100% fino al 25%. Ecco per chi

ArezzoNotizie è in caricamento