CasentinoNotizie

"Dona la spesa": la Coop devolve prodotti alimentari alla Misericordia di Subbiano

Pacchi di pasta, latte, legumi e tanto altro saranno consegnati alle famiglie in difficoltà

L’iniziativa “Dona la spesa” promossa da Coop Centro Italia ha assunto un valore ancora più significativo in questo periodo di crisi globale.

In particolare a Subbiano, il negozio Coop, appoggiato dal gruppo soci Coop, ha pensato di devolvere la spesa donata dai sui clienti totalmente alla Misericordia di Subbiano che ormai da marzo ininterrottamente si occupa di coordinare ed espletare, insieme ad altre associazioni di volontariato, il servizio di consegna dei pacchi alimentari alle famiglie in difficoltà. Oltre ai generi di prima necessità donati, Coop si occuperà di raddoppiare i prodotti raccolti rendendo ancora più cospicua la donazione.

Il gruppo soci Coop è particolarmente attivo nei comuni di Subbiano e Capolona perché molti di loro fanno parte dall’inizio dell’emergenza sanitaria a marzo del gruppo “Amici della spesa”, un gruppo di volontari nato spontaneamente nei due comuni per fare la spesa di alimenti/farmaci per le persone a rischio Covid e che poi ha allargato i loro servizi anche alla consegna dei beni di prima necessità alle famiglie gravate dalle difficoltà economiche.

Gli abitanti di Subbiano e Capolona non sono nuovi a dimostrare la loro generosità, meno di un mese fa sempre grazie a Coop, la popolazione ha donato materiale scolastico per bambini e ragazzi delle famiglie in difficoltà, un valore che poi Coop ha raddoppiato nel medesimo valore in beni alimentari.

Nella giornata di sabato 17 ottobre, nonostante l’incertezza e la paura di questo periodo, la gente ha dimostrato la grande solidarietà che ci lega l’un l’altro di fronte alla paura sanitaria ed al rischio economico: le persone non sono risparmiate e hanno donato tantissimo.

Le tante donazioni sono state un riconoscimento di fiducia nelle associazioni che con grande impegno e sacrificio hanno mantenuto vivo il servizio di consegna dei pacchi alimentari (Associazioni Acli di Capolona, Giano Viola, ARSS gruppo Storico e Sbandieratori Subbiano, Accademia dei maccheroni al sugo di nana, Confraternita di Misericordia di Subbiano) dal oltre sette mesi senza mai interrompersi e una grande dimostrazione di impegno sociale verso i concittadini meno fortunati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento