CasentinoNotizie

La Misericordia di Subbiano: "I volontari sono moltiplicati, grazie a tutti"

Il resoconto dell'associazione di queste settimane di emergenza che hanno richiesto un grande impegno ma che hanno visto un'esplosione di solidarietà

Riceviamo e pubblichiamo dalla Misericordia di Subbiano.

"Durante questa emergenza sanitaria, molte persone che svolgevano attività di volontariato presso la nostra associazione hanno dovuto rinunciare al loro servizio perché facenti parte di categorie a rischio o per non mettere in pericolo i familiari più deboli. I primi giorni dell’aggravarsi dell’emergenza e del restringersi dei protocolli di sicurezza sono stati terribili: sempre meno volontari sempre più necessità della Popolazione in grave difficoltà. I collaboratori della Misericordia hanno cominciato a sobbarcarsi di turni sempre più estenuanti, in difficoltà sempre crescenti, prima tra tutte la paura di non poter proteggere se stessi e i propri cari a casa dal mostro covid-19".

“Abbiamo avuto paura di non farcela, non farcela a garantire il servizio di emergenza 118 e le attività sociali crescenti (oltre a quelle preesistenti). Possiamo dire che è successo un vero miracolo: le Associazioni di Subbiano e Capolona, che sono davvero moltissime, si sono presentate agli uffici della Misericordia con donazioni, idee, persone e soprattutto tanta voglia di collaborare. In questo momento di grande ansia e pressione per lo svolgimento del nostro lavoro, avere la vicinanza di tanti Volontari e sentire la loro fiducia, ci ha dato un’iniezione di coraggio ed entusiasmo tutti nuovi. Vogliamo dire grazie ai volontari che hanno reso migliori e più serene le giornate anche nel momenti di maggiore tensione.”

"I volontari si sono letteralmente moltiplicati, le diversità tra le persone si sono azzerate, tra i nostri nuovi volontari non sembravano più esistere differenze di età, di cultura o di disponibilità: ognuno ha fatto il lavoro di cui era stato incaricato (anzi spesso molto di più!) in un clima di grande unità. Tutti uniti verso un unico scopo: aiutare le persone più deboli. In questo modo è stato possibile organizzare in pochi giorni il gruppo di consegna di spesa/ farmaci a domicilio, la consegna delle mascherine alla popolazione dei Comuni di Subbiano e Capolona in sole 48 ore…e ancora proseguono la gestione delle derrate alimentari destinate alle famiglie economicamente in difficoltà. I nostri nuovi volontari sono persone tra i 18 e i 70 anni provenienti spesso da associazioni culturali, sportive, sociali, ma anche privati cittadini che non si erano ancora avvicinati al mondo del volontariato sociale. I Volontari impegnati nei nuovi servizi nati con l’emergenza covid-19 sono circa 60, un grandissimo gruppo di cui i due paesi di Subbiano e Capolona possono andare davvero fieri. Il grazie della Misericordia di Subbiano va a loro che hanno reso speciale questa alchimia tra chi dà e chi riceve rispettando la riservatezza di tutti con grande sensibilità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento