Casentino

Spesa a domicilio per gli anziani soli ed in difficoltà. La proposta per Ortignano Raggiolo

"Abbiamo l'obbligo di prestare attenzione alle persone più fragili e in questa situazione di emergenza dobbiamo fare quadrato e dimostrarci responsabili verso la nostra comunità”

"L'amministrazione si adoperi per organizzare un servizio di consegna a domicilio di medicine e generi di prima necessità". A richiederlo ufficialmente è "Uniti per Ortignano Raggiolo" gruppo di minoranza in consiglio comunale. I portavoce della lista, rivolgendosi direttamente al sindaco, lanciano l'idea di attivare un servizio rivolto proprio alle fasce più deboli della popolazione casentinese. 

"Abbiamo presentato un documento in cui si chiede che l’amministrazione comunale si faccia portavoce insieme alle associazioni del territorio verso quelle persone anziane, malate e impaurite per un impegno condiviso per consegna medicine e beni di prima necessità. Questo per evitare che tanti anziani si spostino dal territorio mettendosi a rischio. A tale scopo sarebbe opportuno predisporre un numero telefonico al quale dovrà rispondere o il personale del comune o eventuali volontari per organizzare la consegna a domicilio. Abbiamo l'obbligo di prestare attenzione alle persone più fragili e in questa situazione di emergenza dobbiamo fare quadrato e dimostrarci responsabili verso la nostra comunità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spesa a domicilio per gli anziani soli ed in difficoltà. La proposta per Ortignano Raggiolo

ArezzoNotizie è in caricamento