rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Casentino Chiusi della Verna

Rigenerazione urbana, a Chiusi della Verna assegnati oltre 420 mila euro per la riqualificazione degli immobili pubblici

Saranno incrementati i servizi al cittadino e ai turisti. Il sindaco Tellini: "Oggi il paese è totalmente trasformato, riqualificato, al passo con i tempi e in grado di offrire servizi eccellenti ai cittadini e ai turismi"

Oltre 420 mila euro assegnati al comune di Chiusi della Verna, che vince il bando regionale di rigenerazione urbana: si tratta dell’unico comune della vallata casentinese. Il progetto, che grazie a questo straordinario risultato diventerà presto realtà, si concentra sul bisogno di ammodernare alcuni immobili del patrimonio pubblico, situati in luoghi ritenuti strategici dando risposte alle esigenze sempre piu? stringenti in termini di semplicita?, di mobilita? e alla necessita? di rendere il capoluogo piu? "abitabile", contribuendo a migliorare la qualita? della vita.

L’intervento di recupero di infrastrutture e servizi mira quindi a riqualificare lo spazio urbano per come attualmente percepito e vissuto. Nello specifico saranno eliminati due vecchi immobili di proprieta? pubblica, collocati in aree che l’attuale amministrazione comunale ritiene strategiche nelle politiche che da tempo sta portando avanti in direzione del miglioramento del sistema dei servizi essenziali in un territorio particolarmente sensibile come quello del capoluogo. La popolazione anziana, lo spopolamento progressivo e una crescente attenzione da parte del nuovo turismo di camminatori legati alla Via di Francesco e al sistema dei Cammini in generale, hanno da tempo determinato l’esigenza di aggiornare e adeguare il sistema dei servizi territoriali locali offerti.

Sarà Viale Michelangelo, che conduce all’Ex Auditorium oggi plesso sanitario e biblioteca, a diventare il fulcro di tutta una serie di servizi al cittadino e al turista. Già oggetto di diversi interventi di decoro e riqualificazione, con la demolizione della ex scuola elementare e la realizzazione di parcheggi, il viale ospiterà una struttura dedicata ad alcune funzioni fondamentali per territori marginali ma abitati da popolazione anziana e da famiglie: al suo interno potranno infatti essere ospitati uffici degli enti gestori della rete dell’acqua, dell’energia, della telefonia e del sistema postale. Lo scopo e? quello di mantenere il presidio e la presenza di operatori in un'area fragile dal punto di vista dell’utenza, che spesso necessita di assistenza anche per operazioni basiche.

Sarà inoltre riqualificato lo stabile posizionato all’interno del parco pubblico comunale e demolito un secondo stabile con contestuale ricostruzione allo scopo di restituire una funzione utile alle strategie del territorio. L’obiettivo infatti è quello di creare nuovi punti di informazione turistica in collaborazione con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi. Il legame sempre più forte tra il sindaco Tellini e il presidente dell’area protetta Luca Santini, sta dando infatti vita a progetti di notevole richiamo turistico.

“Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto, frutto di un gran lavoro di progettazione da parte dell’amministrazione e dei tecnici comunali – ha dichiarato il sindaco Giampaolo Tellini. Chiusi della Verna oggi è un paese totalmente trasformato, riqualificato, al passo con i tempi e in grado di offrire servizi eccellenti ai cittadini e ai turismi. Grazie a questo nuovo progetto cresceremo ancora e diventeremo sempre più un’attrattiva nazionale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione urbana, a Chiusi della Verna assegnati oltre 420 mila euro per la riqualificazione degli immobili pubblici

ArezzoNotizie è in caricamento