CasentinoNotizie

“Le nuove restrizioni sul taglio della legna provocheranno gravi danni ai paesi di montagna”. L'allarme di Pertichini

Pertichini ha poi rivolto un appello alla Regione affinché tolga il vincolo dell’ulteriore richiesta di autorizzazione alla sovrintendenza per il taglio della legna dei boschi

Il sindaco di Montemignaio Roberto Pertichini si schiera in difesa del suo comune e della sua gente e lancia un allarme. “Così i paesi di montagna rischiano di morire”. A far scattare l’allarme la preoccupazione per le ulteriori restrizioni imposte sul taglio della legna: “Gli addetti ai lavori, ma anche i privati che da sempre in montagna tagliano la legna per uso personale, con questa nuova normativa, saranno costretti ad inoltrare una domanda ulteriore oltre a quella ordinaria, alla Sovrintendenza che concederà l’autorizzazione tenendo conto del vincolo paesaggistico, con costi aggiuntivi elevati e improponibili – ha spiegato Pertichini – il danno che ne deriva non è solo per chi lavora direttamente la legna, ma per tutto l'indotto: come si può non capire che nei piccoli comuni montani, il taglio delle piante è un mestiere tramandato da generazione a generazione, custode del territorio stesso. Un bosco non tagliato e non curato inoltre è un danno diretto anche per il fondovalle, considerati i violenti eventi atmosferici degli ultimi anni, e non dimentichiamoci dei giovani che se volessero tornare in montagna per dedicarsi al bosco incontrerebbero oggi ancora più limitazioni. Il bosco deve essere curato come hanno sempre fatto i nostri nonni e i nostri babbi, perché un bosco tagliato e curato produce legna e frutti, castagne e funghi, che a loro volta regalano occasioni di lavoro e di sviluppo economico a tante famiglie”. Pertichini ha poi rivolto un appello alla Regione affinchè tolga il vincolo dell’ulteriore richiesta di autorizzazione alla sovrintendenza per il taglio della legna dei boschi: “Come possiamo noi sindaci trattenere nei piccoli paesi le nuove generazioni se anziché garantire lavoro, lo limitiamo?”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Dpcm 3 dicembre: dal 21 stop a spostamenti tra regioni. Nei giorni rossi si resta nel proprio comune

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Lorenzo, sfibrato dal Covid: "Ero uno sportivo, oggi respiro con fatica". E c'è chi lo insulta su Facebook: "Hai inventato tutto"

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

  • Toscana "in arancione" da domenica 6 dicembre. Giani: "Abbiamo dati da zona gialla ma restiamo accorti"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento