Martedì, 18 Maggio 2021
Pratovecchio Stia

Rete elettrica. L'intervento di Terna sull'Appennino tosco emiliano

Terna, gestore della rete elettrica nazionale ad alta e altissima tensione, ha avviato sull’Appennino Tosco-Emiliano la prima sperimentazione di interventi da remoto sulle linee elettriche

Una buona notizia anche per i comuni del Casentino e, in particolare, per Pratovecchio e Stia. Grazie all’intervento di Terna, avviato oggi mercoledì 18 marzo, attraverso l’installazione e la gestione da remoto di alcuni elementi della linea (sezionatori e dispositivi di blocco), sarà possibile intervenire sulla rete elettrica più velocemente evitando i tempi d’intervento solitamente richiesti per effettuare le manovre di messa in sicurezza in loco, specialmente nel caso di eventi meteorologi critici come le abbondanti nevicate che, solitamente, colpiscono le comunità toscane sull’Appennino.

Terna, gestore della rete elettrica nazionale ad alta e altissima tensione, ha avviato sull’Appennino Tosco-Emiliano la prima sperimentazione di interventi da remoto sulle linee elettriche. Il progetto pilota è stato avviato presso le due cabine primarie di E-Distribuzione (società del Gruppo Enel gestore della rete elettrica di media e bassa tensione) poste agli estremi della linea a 132 kV Quarto – Isola Ridracoli, in provincia di Forlì-Cesena, soggetta a sollecitazioni a causa delle eccezionali nevicate che in passato hanno interessato l’area tra l'Emilia e la Toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rete elettrica. L'intervento di Terna sull'Appennino tosco emiliano

ArezzoNotizie è in caricamento