Martedì, 22 Giugno 2021
Pratovecchio Stia

Pratovecchio e Stia ora uniti anche sulla carta

L’Amministrazione comunale alto-casentinese ha diffuso in questi giorni una nuova mappa turistica del territorio e dei due paesi, che dal 2014 sono uniti sotto il gonfalone di un unico nuovo Ente. L’iniziativa è in pratica un primo passo di un...

stia1

L'Amministrazione comunale alto-casentinese ha diffuso in questi giorni una nuova mappa turistica del territorio e dei due paesi, che dal 2014 sono uniti sotto il gonfalone di un unico nuovo Ente. L'iniziativa è in pratica un primo passo di un programma di interventi nel settore turistico che intendono coinvolgere le realtà produttive e associative in quello che è - nelle intenzioni degli amministratori - un "ufficio turistico diffuso". Come ci ha detto il Sindaco Nicolò Caleri, "Abbiamo pensato che piuttosto che istituire un punto informativo vero e proprio, con i suoi orari, i suoi costi e così via, fosse più giusto diffondere le informazioni sul territorio direttamente nei punti dove la gente va, di passaggio o per soggiornare: dunque negozi, agriturismi, bar, strutture in genere frequentate da chi viene da fuori. Non è un prodotto pensato per la vendita appunto, ma per la sua funzione di diffusione dei dati sul territorio". La carta è stata realizzata in due formati, uno con fogli sovrapposti a strappo per essere prelevata dagli utenti, uno in un più classico formato pieghevole. Contiene le informazioni storiche, paesaggistiche, curiosità e informazioni varie, oltre naturalmente alla mappa vera e propria dei due centri maggiori e del territorio comunale nel complesso, alla quale sono allegati altri stampati relativi alla promozione delle attività ricettive e turistiche e vari itinerari turistici tematici (medioevo, luoghi della memoria, punti naturalistici etc). Anche nei prossimi giorni sono previsti ulteriori passi in questa direzione: "In occasione della biennale del ferro battuto - conferma Caleri - avremo la nuova carta turistica sia in italiano che in inglese, e sarà presentato anche il nostro progetto "Camminando", percorso di trekking per scoprire il territorio, al quale abbiamo lavorato negli ultimi mesi; sono percorsi alla portata di tutti ma alla scoperta di cose che spesso abbiamo sotto gli occhi ogni giorno senza farci neppure caso". La carta turistica ed il progetto trekking sono fra i primi risultati dell'attività della "Consulta del turismo", un organismo voluto dal Comune per il coinvolgimento degli operatori e dei cittadini come contributo di idee e progetti volti allo sviluppo in senso turistico del comune. L'ufficio turistico diffuso è stato concordato infatti proprio con la consulta del turismo e prevede anche un percorso di formazione per gli esercenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pratovecchio e Stia ora uniti anche sulla carta

ArezzoNotizie è in caricamento