Pratovecchio Stia

Pratovecchio, consegnata la cittadinanza onoraria alla Bandiera di Guerra del 185esimo Rrao

Cerimonia ieri al Teatro degli Antei.

È stata consegnata ieri, in occasione del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate, la cittadinanza onoraria di Pratovecchio Stia alla Bandiera di Guerra del 185° Reggimento Paracadutisti Ricognizione Acquisizione Obiettivi “Folgore”, unità di Forze Speciali dell’Esercito.

La cerimonia ufficiale si è svolta al Teatro degli Antei di Pratovecchio con la consegna della pergamena da parte del Sindaco, Nicolò Caleri, al Comandante del Reggimento, Colonnello Andrea Vicari. Un riconoscimento, deliberato all’unanimità dal Consiglio Comunale, con il quale l’Amministrazione Comunale ha voluto esprimere profonda gratitudine per il contributo dato dal RRAO alla memoria del Tenente Eldo Capanna e del Sergente Otello Boccherini, giovani paracadutisti dello “Squadrone F”, caduti per mano dei tedeschi il 3 settembre 1944 in località Monte Pomponi e decorati con la Medaglia d’Oro al Valor Militare. Un profondo legame tra i paracadutisti dello “Squadrone F” e quelli del R.R.A.O. reso ancor più significativo dall’assegnazione al 185° Rrao della Bandiera di Guerra che fu del 185° Reggimento Paracadutisti “Nembo”, dal quale nacque lo “Squadrone F”, e dal nuovo fregio che ricalca quello dello “Squadrone F”.

Questa la motivazione dell’onorificenza:

“Simbolo dell'onore del reggimento, delle sue tradizioni, della sua storia e del ricordo dei caduti che, come il Tenente Eldo Capanna e il Sergente Otello Boccherini, decorati con la Medaglia d’Oro al Valor Militare alla Memoria, sacrificarono la loro vita per difendere i valori della Libertà e della Patria”.

Nell’occasione il Sindaco Caleri ha consegnato gli attestati di benemerenza civica all’Associazione Nazionale Carabinieri d’Italia - sezione di Pratovecchio Stia, all’Associazione Combattenti e Reduci - sezione di Pratovecchio e all’Associazione Paracadutisti d’Italia - sezione di Arezzo per il prezioso contributo alla conservazione della memoria storia dei tragici fatti di Monte Pomponi. La cerimonia si è conclusa con La Grande Guerra, spettacolo musicale e teatrale per banda, coro e voci narranti nel centenario della fine della Prima Guerra Mondiale. Una performance applauditissima che ha visto sul palco 50 musicisti delle filarmoniche “Enea Brezzi” e “Gaetano Trapani”, diretti dai Maestri Leonardo Rossi e Walter Donati ed accompagnati dalle voci di Massimo Martini e Alvaro Verdi, con la partecipazione della Schola Cantorum Saione, diretta dal M° Alessandro Tricomi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pratovecchio, consegnata la cittadinanza onoraria alla Bandiera di Guerra del 185esimo Rrao

ArezzoNotizie è in caricamento