Mercoledì, 22 Settembre 2021
Pratovecchio Stia Pratovecchio

Grande cerimonia a Pratovecchio Stia per il 4 novembre. Il ricordo degli eroi dello Squadrone F

Ricco programma di iniziative domenica 4 novembre a Pratovecchio Stia per le celebrazioni del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate

Ricco programma di iniziative domenica 4 novembre a Pratovecchio Stia per le celebrazioni del Giorno dell'Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate.

La cerimonia ufficiale prenderà il via a Stia (ore 15.30) con il corteo da piazza Tanucci al cimitero monumentale, dove sarà deposta una corona d’alloro al monumento ai Caduti di tutte le guerre.

A seguire, le celebrazioni proseguiranno a Pratovecchio con il ritrovo in piazza Maccioni (ore 16.30), la sfilata per le vie del paese e la commemorazione presso Parco delle Rimembranze.

Alle 17 appuntamento al Teatro degli Antei con La Grande Guerra, spettacolo per banda, coro e voci narranti con musiche, canti e letture nel centenario della fine del primo conflitto mondiale.

Sul palco oltre 50 musicisti delle filarmoniche “Enea Brezzi” e “Gaetano Trapani”, diretti dai Maestri Leonardo Rossi e Walter Donati ed accompagnati dal coro della Schola Cantorum Saione di Arezzo e dalle voci di Massimo Martini e Alvaro Verdi.  Saranno eseguiti brani musicali e canzoni dell'epoca quali Addio, mia bella addio, Monte Nero,  Monte Pasubio, Tranta Sold, Il testamento del Capitano, O Gorizia tu sei maledetta, La leggenda del Piave,  Era una notte che pioveva, Sul ponte di Bassano, Addio, padre e madre, addio, La canzone del Grappa, Sui Monti Scarpazi, La Campana di San Giusto… Musiche composte per aumentare il senso di appartenenza ad un gruppo, per sollevare gli animi o per esorcizzare la paura della morte, sempre in agguato. Altre narrano di amori lontani, di speranze, di lontananza dalla casa e dall'affetto materno o glorificano le gesta eroiche, esaltandone il coraggio e il sacrificio.

In occasione del concerto si terrà la cerimonia di conferimento della Cittadinanza Onoraria di Pratovecchio Stia alla Bandiera di Guerra del 185° Reggimento Paracadutisti Ricognizione Acquisizione Obiettivi “Folgore”, unità di Forze Speciali inquadrata nel Comando delle Forze Speciali dell’Esercito (COMFOSE).

Un riconoscimento con il quale l’Amministrazione Comunale intende esprimere la stima e la gratitudine della comunità di Pratovecchio Stia al 185°RRAO per la partecipazione alle recenti commemorazioni del Tenente Eldo Capanna e del Sergente Otello Boccherini, giovani paracadutisti del I Squadrone da Ricognizione “Folgore”, noto come “Squadrone F”, che persero la vita per mano dei soldati tedeschi il 3 settembre 1944 in località Monte Pomponi.

Negli ultimi anni il 185° RRAO ha infatti contribuito ad onorare la memoria ed il sacrificio degli “Eroi dello Squadrone F”, ereditandone lo spirito ed i valori e custodendone con devozione i simboli: dalla Bandiera di Guerra (che fu del 185° Reggimento Paracadutisti “Nembo”, dal quale nacque lo “Squadrone F”) al nuovo fregio che ricalca quello dello “Squadrone F”.

Per questo i paracadutisti del 185° RRAO sono oggi gli eredi del primo reparto paracadutista da ricognizione della storia italiana, orgogliosi di tramandare il coraggio, lo spirito e gli ideali di quegli uomini valorosi che sacrificarono la vita per la libertà del Popolo Italiano.

Alla cerimonia interverranno, oltre al sindaco Nicolò Caleri, il Comandante del 185° RRA

O, Colonnello Andrea Vicari, rappresentanze militari, delle forze dell’ordine e delle associazioni combattentistiche e d’arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande cerimonia a Pratovecchio Stia per il 4 novembre. Il ricordo degli eroi dello Squadrone F

ArezzoNotizie è in caricamento