menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Carlo Toni, sindaco dio Poppi

Carlo Toni, sindaco dio Poppi

Il sindaco di Poppi risponde a Grassi (Lega): "Sono positivo al Covid, ma il Comune funziona. Venga, lo aspettiamo"

Il primo cittadino invita il commissario della Lega a sincerarsi di persona del funzionamento della macchina comunale casentinese, dopo l'attacco di qualche giorno fa

Il sindaco di Poppi Carlo Toni replica alle esternazioni del commissario provinciale della Lega Matteo Grassi.

"Leggo sui mezzi di informazione di un comunicato di tal avvocato Matteo Grassi nuovo commissario provinciale della Lega Salvini premier circa la situazione amministrativa venutasi a creare nel Comune di Poppi di cui mi onoro della carica di sindaco a seguito della mia positività al coronavirus Covid-19 che mio malgrado, pur nel rispetto assoluto delle normative anti contagio, mi vede in quarantena dal 27 gennaio 2021. Descrivere il Comune, la casa di tutti i cittadini, in completo abbandono 'un vuoto totale negli Uffici Comunali' mi offende profondamente e offende oltre chi vi presta il proprio servizio la cittadinanza intera che vi ha sempre trovato un punto sicuro di riferimento. Il sindaco interloquisce quotidianamente con i collaboratori, risponde al telefono a tutti quelli che lo chiamano, 'lavora da casa' assicurandosi che i servizi vengano regolarmente erogati: le manutenzioni, le scuole, i cimiteri. la viabilità, i trasporti, la pubblica illuminazione, l'anagrafe, la ragioneria svolgono le loro funzioni con il massimo impegno per e su tutto il territorio comunale e costante e continuo è il lavoro di programmazione che il sindaco, la giunta, i consiglieri portano avanti nell'esclusivo interesse della comunità poppese e mi permetto di aggiungere a questo anche il prezioso ruolo di stimolo e proposta che viene dal gruppo di minoranza. Spesso la superficialità è cattiva consigliera, invito il neo commissario in cerca di gratuita pubblicità a venire a visitare il nostro Comune per sincerarsi e ravvedersi, ricordandogli però che nel rispetto delle normative di prevenzione siamo chiusi il lunedì e il venerdì, mentre negli altri giorni l'accesso è regolamentato e controllato dalle ore 10 alle ore 13 come ampiamente comunicato e risaputo. Penso di essere stato sufficientemente chiaro, a volte l'inesperienza e il facile entusiasmo possono indurre in brutte figure, c'è tempo per crescere e imparare poi nel 2024 tireremo le somme".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento