menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Maxi sequestro di giocattoli "non sicuri" prima di Natale: stangati 3 imprenditori

Operazione della tenenza di Poppi: multe fino a 25mila euro. Non solo, sono state temporaneamente chiuse due attività commerciali per lavoro nero e mancanza di scontrini emessi

Controlli pre-natalizi in Casentino a cura della tenenza di Poppi: sequestrati circa 700 prodotti considerati “non sicuri” dalle Fiamme Gialle, per lo più giocattoli e materiale elettronico. Sono tre le attività commerciali coinvolte. In particolare i finanzieri si sono concentrati su chi fa sleale concorrenza nella vendita proponendo merce "priva dei requisiti di sicurezza, a costi decisamente inferiori (e talora in “evasione” d’imposta”), ma danneggiando il consumatore". Tre gli imprenditori che dovranno pagare pesanti sanzioni "che possono arrivare fino ad oltre 25mila euro, in relazione al prezzo unitario di listino di ciascun prodotto ed al numero complessivo posti in vendita", spiegano dalle Fiamme Gialle.

Sono poi stati effettuati controlli in tema di manodopera irregolare. Due i lavoratori in nero individuati insieme con l’Ispettorato del Lavoro di Arezzo, per questo è stato chiuso un esercizio commerciale (avendo superato la soglia del 20% di lavoratori irregolari individuati rispetto al totale di quelli regolarmente assunti): il titolare è stato anche multato. Inoltre, a seguito "di plurime mancate emissioni dello scontrino fiscale e della segnalazione delle Fiamme Gialle casentinesi all’Agenzia delle Entrate, nei giorni scorsi, si è proceduto alla notifica del provvedimento di chiusura obbligatoria, per la durata di 3 giorni, nei confronti del titolare di un esercizio commerciale".

L’azione della tenenza si inquadra nel più vasto ambito delle competenze di polizia economico-finanziaria attribuite al Corpo, a contrasto delle forme di illegalità, sempre più diffuse, che danneggiano gli operatori economici regolari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento