CasentinoNotizie

Scazzottata tra migranti ospitati a Poppi, l'opposizione all'attacco: "Basta arrivi"

Il capogruppo in consiglio comunale a Poppi della civica Poppi Libera, Enrico Lettig, denuncia una rissa avvenuta tra gli ospiti di privati casentinesi. È fresca la notizia che tra i cinque richiedenti asilo ospitati da privati a Poppi, sia...

poppi1

Il capogruppo in consiglio comunale a Poppi della civica Poppi Libera, Enrico Lettig, denuncia una rissa avvenuta tra gli ospiti di privati casentinesi.

È fresca la notizia che tra i cinque richiedenti asilo ospitati da privati a Poppi, sia scoppiata una rissa, trascinatasi fino alla scrivania del sindaco, che li avrebbe pure ricevuti ancora sanguinanti sotto l’occhio sgomento dei presenti.

Reputiamo questo un campanello d’allarme da non sottovalutare. Che ci deve interrogare sullo stato di salute dell’accoglienza dei migranti nel nostro territorio, sul costo dell’accoglienza per la nostra comunità in rapporto ai benefici di un’integrazione che appare in tutta la sua evidenza difficoltosa, lontana anni luce da certe rosee aspettative radical chic di sinistra. Sullo sfondo le recenti intimidazioni ricevute da un componente della minoranza, reo di aver denunciato talune criticità in quel di Badia.

Ci auguriamo che a viso aperto e senza ipocrisie, si possano affrontare questi temi senza tabù e che il nuovo anno porti saggi consigli.

Chissà poi in definitiva che qualcuno a noi vicino, prendendo spunto dagli ultimi fatti accaduti, decida almeno di interrompere eventuali nuovi arrivi e che quindi si possa scongiurare il rischio di dover vedere ulteriormente salire il numero complessivo di migranti ospitati nel nostro territorio comunale. Ci appelliamo dunque alle autorità preposte affinché sospendano ogni nuovo arrivo di richiedenti asilo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • I dilettanti pronti allo stop: "Se il protocollo è questo meglio fermarsi"

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento