CasentinoNotizie

Continua la riforma della Municipale: nuova sede per il distaccamento di Poppi

Inoltre l'ufficio di Rassina sarà potenziato rimanendo aperto per più ore: martedì pomeriggio, mercoledì per tutta la mattina e giovedì pomeriggio

La riforma del Corpo di Polizia Municipale dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino non si arresta e il servizio, dopo il distaccamento in due sedi per un maggior controllo del territorio, vedrà altre novità. Ad annunciarlo è il vice presidente dell’Ente con delega Giampaolo Tellini. L’ufficio di Rassina infatti sarà potenziato rimanendo aperto per più ore: martedì pomeriggio, mercoledì per tutta la mattina e giovedì pomeriggio. Nella sede del Corsalone saranno aumentati gli spazi a disposizione del personale, anche nel rispetto del distanziamento richiesto dalle norme anti Covid. Ai vigili sarà assegnato un altro ufficio. Infine a Poppi sarà a breve inaugurata la nuova sede dell’alto Casentino con il trasferimento degli agenti che lasceranno così la vecchia sede dell’Unione, oggetto di importanti lavori di riqualificazione e messa in sicurezza. 

“Il lavoro di riorganizzazione del servizio non è ancora finito – ha dichiarato Tellini – ma i frutti della riforma si stanno già vedendo. L’estate ha visto una maggiore presenza sul territorio della Municipale e di conseguenza un incremento della sicurezza - ha continuato Tellini - la divisione in due sedi ha assicurato la maggiore presenza del servizio di polizia al fine di assicurare la necessaria opera di prevenzione in presenza di un maggior numero di turisti. Il risultato è stato un incremento dell'attività di tutto il servizio in particolare nel monitoraggio rivolto alla tutela della sicurezza urbana e al contrasto delle violazioni al codice della strada. Un doveroso ringraziamento al Comandante Marco Tognatini, al Vice Comandante Giancarlo Paggetti e a tutti gli addetti al servizio. Grazie alla riorganizzazione, soprattutto nei centri abitati e nelle frazioni servizi sono stati garantiti servizi specifici di prossimità mirati alla salvaguardia della sicurezza urbana”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento