CasentinoNotizie

La Sorgente inchiostri a Porrena di Poppi. Magni: "Ragazzi studiate abbiamo bisogno di chimici"

In provincia di Arezzo c'è una sorgente particolare, i cui fluidi si diffondono in tutto il mondo. Si tratta proprio di un'azienda di inchiostri di elevatissima qualità, ottenuti con tecnologie avanzate e che servono per la stampa di infiniti tipi...

 

In provincia di Arezzo c'è una sorgente particolare, i cui fluidi si diffondono in tutto il mondo. Si tratta proprio di un'azienda di inchiostri di elevatissima qualità, ottenuti con tecnologie avanzate e che servono per la stampa di infiniti tipi di oggetti che ci capitano tra le mani ogni giorno, dalle buste della spesa dei principali supermercati ai nastri adesivi stampati con i loghi dei grandi marchi di multinazionali, settore del quale è leader in Italia.

A Porrena di Poppi, da oltre 80 anni c'è La Sorgente, l'azienda della famiglia Magni, che si stabilì definitivamente in Casentino nel 1929, dopo alcuni anni di spostamenti tra la provincia di Arezzo e Milano.

"Fu fondata dal nonno Elio Berti - racconta adesso Mario Magni, presidente dell'attuale cda, come terza generazione alla guida dell'azienda - a dire la verità siamo già alla quarta visto che ci sono i figli in azienda al mio fianco, Federica e Francesco che si occupano della parte organizzativa e del commerciale sia con l'Italia che con l'estero."

L'azienda ha iniziato con la produzione di inchiostri tipografici ed anche di colle tipografiche. Poi una prima svolta negli anni '70, quando la produzione di inchiostri venne orientata verso il mondo del packaging che stava prendendo sempre più campo, con la visione sempre più ampia dell'imballaggio non considerato più un semplice contenitore, ma l'immagine del prodotto, il suo veicolo commerciale. Così La Sorgente si getta capofitto nella produzione di inchiostri flessografici per gli imballaggi per alimenti, come le buste della spesa, i contenitori per le carni e per il pane ad esempio, ma anche la carta da pacchi, le shopping bag, le scatole da vino, carta da pacchi per regali, bustine da zucchero e ogni altro tipo di contenitore stampato.

E così dai laboratori di Porrena di Poppi gli inchiostri vanno verso numerosi clienti che a loro volta li usano per grandi marchi commerciali, sia italiani che internazionali.

Le forniture di inchiostri finiscono anche nei fazzoletti, nelle tovagliette di carta, perché hanno contemporaneamente caratteristiche di resistenza, ma anche di igiene e salubrità. L'azienda infatti ha tutte le certificazioni sull'ambiente e la sicurezza. E non potrebbe che essere così vista la vicinanza con il Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi.

"L'azienda dal punto di vista tecnologico si è evoluta con il corso dei tempi, a volte seguendo le necessità del mercato, altre volte anticipandole come nel caso dell'uso del mater-b nelle buste biodegradabili per la spesa in amido di mais. La nostra azienda ha anticipato la legge, prima che ci fosse l'obbligatorietà aveva già certificato di fronte all'Unione Europea i nostri prodotti."

La Sorgente impiega circa 50 collaboratori di cui 12 chimici locali, inseriti da giovani in azienda e formati. L'età media è sui 45 anni. Quella della manodopera specializzata è un tema molto sentito da Mario Magni:

"L'azienda si trova a Porrena di Poppi, per motivi di residenza familiare, negli anni precedenti ha vissuto inserimenti importanti di figure tecniche e commerciali che poi sono state tutte ricondotte alla famiglia. Il Casentino per noi rappresenta due facce di una stessa medaglia, aspetto positivo è la qualità della vita condotta al dì fuori dello stress dei grandi centri industriali, dall'altra però ci sentiamo penalizzati per la difficile reperibilità di personale tecnico di livello. Per avere rapporti sempre più stretti con il mondo della scuola e facilitare l'arrivo di nuovi chimici abbiamo avviato una collaborazione con l'ITIS Galielo Galieli di Arezzo. Gli studenti vengono da noi a fare stage, siamo disponibili anche per lunghi periodi, ed interessati ad individuare giovani da formare."

Per questo Mario Magni lancia il suo appello ai giovani: "Studiate chimica e venite a lavorare da noi, qualcosa da fare c'è sicuramente anche per voi."

Potrebbe Interessarti

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento