Martedì, 21 Settembre 2021
Poppi

Arrestato Giurlani, ex presidente Uncem. Letting: "Se emergono gravi indizi, Poppi esca dall'associazione"

"Se Giurlani fosse giudicato colpevole invitiamo il comune di Poppi a valutare tutte le iniziative del caso, a partire dalla immediata sospensione della propria adesione all’Associazione Uncem Toscana". Così a poche ore dalla notizia dell'arresto...

poppi-madonna-del-morbo

"Se Giurlani fosse giudicato colpevole invitiamo il comune di Poppi a valutare tutte le iniziative del caso, a partire dalla immediata sospensione della propria adesione all'Associazione Uncem Toscana". Così a poche ore dalla notizia dell'arresto di Oreste Giurlani - oggi sindaco di Pescia ed ex presidente Uncem Toscana - Enrico Lettig, capogruppo della lista civica Poppi Libera interviene sulla vicenda e chiede al comune, che fa parte dell'Unione dei Comuni montani del Casentino, di prendere provvedimenti.

"I fatti contestati - scrive Letting - risalgono a quando lo stesso Giurlani era presidente della delegazione Uncem Toscana e si sarebbe indebitamente appropriato di denaro appartenente all'Uncem stessa trasferendo dal conto corrente dell'associazione - di cui aveva la disponibilità diretta - sul proprio conto corrente personale, in tutto 570mila euro. Premesso che questa lista civica di opposizione confida nella presunzione di innocenza quale principio cardine del diritto, sono in ogni caso a chiedere al Comune di Poppi a fronte dei gravi indizi di colpevolezza, di valutare tutte le iniziative del caso, a partire dalla immediata sospensione della propria adesione all'Associazione Uncem Toscana".

La notizia dell'arresto è deflagrata nel pomeriggio. Giurlani è molto conosciuto in territorio aretino: dal 2012 al 2016 è stato presidente dell'Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani (Uncem), sezione regionale. Un ente i cui fondi sono stanziati dalla Regione Toscana e che secondo gli inquirenti, nel bilancio 2016 avrebbe riportato perdite per 2milioni e 400mila euro.

L'ipotesi di reato formulata dal procuratore di Firenze Tommaso Colletta è di peculato. L'inchiesta è condotta dalla Guardia di Finanza e gli arresti sono stati disposti dal gip Anna Donatella Liguri. L'indagine che ha portato alla misura cautelare, ha preso il via su input di un esposto presentato alla Corte dei Conti dal consigliere regionale dei Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli. Giurlani è accusato di aver sottratto 570mila euro all'Uncem in un periodo che va tra il 2012 al 2016, denaro che in parte sarebbe passato direttamente dal conto corrente dell'Uncem al conto corrente personale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arrestato Giurlani, ex presidente Uncem. Letting: "Se emergono gravi indizi, Poppi esca dall'associazione"

ArezzoNotizie è in caricamento