rotate-mobile
Mercoledì, 17 Aprile 2024
Poppi Poppi

Festa della Donna: a Poppi open day dello Sportello Ascolto Donna

Previsto anche il taglio del nastro per la Biblioteca di genere

La Giornata internazionale dei diritti della donna che ricorre l'8 marzo con l’obiettivo di ricordare le conquiste sociali, politiche ed economiche del genere femminile, sarà quest’anno l’occasione per inaugurare la prima Biblioteca di Genere nel comune di Poppi e per promuovere l’open day dello Sportello Ascolto Donna Casentino.
L’iniziativa, organizzata e promossa dall’Unione dei Comuni Montani del Casentino in collaborazione con il comune di Poppi, si svolgerà in Piazza Risorgimento n 1 a Ponte a Poppi dalle ore 16 alle ore 18. Sono previste letture ad alta voce accompagnate da tè e pasticcini.
“Quella in programma domani, 8 marzo 2023, sarà un’occasione per far sentire ancora una volta la nostra presenza sul territorio e per esprimere vicinanza e supporto alle donne che sono in difficoltà, che subiscono violenze e che non hanno la forza di denunciare – ha spiegato l’assessore al sociale nell’Unione dei Comuni Valentina Calbi – il nostro Ente è molto attento al tema della violenza di genere e lavora per fare rete e accogliere le richieste di aiuto, offrendo percorsi specifici e supportando le donne che hanno bisogno”.
Lo Sportello Ascolto Donna del Casentino (aperto in presenza ogni venerdì dalle ore 10 alle ore 13), è stato inaugurato nel 2009 e dal suo avvio a oggi è stato gestito dall’Associazione “Pronto Donna”, con l’obiettivo di fungere da servizi a bassa soglia con personale appositamente formato in grado di accogliere le richieste di aiuto di donne in situazione di disagio e/o vittime di violenza di genere, e di orientarle verso i servizi appositi. 
Nonostante la pandemia e nel rispetto dei conseguenti decreti ministeriali e dei protocolli dell’Associazione Pronto Donna, il servizio offerto dallo sportello non è stato mai sospeso e le operatrici si sono adoperate per poter garantire la continuità dello stesso in presenza. 
Le donne che si sono rivolte allo sportello nell’annualità 2022 sono in totale 10, una delle quali è da considerarsi in continuità con l’anno precedente, il 30% sono di origine italiana e la maggior parte di loro rientra nella fascia d’età 40-49 anni. Rispetto al 2021, in cui si erano rivolte 6 donne, si può quindi notare un progressivo aumento che fa ben sperare nel ripristino degli accessi al tenore pre-covid. Le loro richieste di aiuto hanno riguardato problematiche legate a questioni di separazione/divorzio, informazioni circa i servizi dello sportello, informazioni circa i servizi del territorio e supporto in situazioni di maltrattamento. 
Al fine di incentivare l’accesso allo Sportello sono stati svolti incontri informativi nel territorio ed è stata progettata e lanciata l’iniziativa del “libro sospeso” volta ad attivare la comunità per costituire una biblioteca di genere presso lo Sportello Ascolto Donna del Casentino. L’iniziativa è stata lanciata in occasione della Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne ed è prevista l’inaugurazione della Biblioteca di genere per il mese di marzo 2023. 
"Con l'apertura della Biblioteca di Genere si ampliano gli interventi erogati dallo Sportello Ascolto Donna del Casentino e ci auguriamo che diventi uno strumento per favorire la circolazione della storia del movimento delle donne, dei femminismi e dei diritti delle donne" ha dichiarato Elisa Serafini Pronto Donna.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festa della Donna: a Poppi open day dello Sportello Ascolto Donna

ArezzoNotizie è in caricamento