Casentino

Piano strutturale intercomunale del Casentino: incontro per condividere il processo partecipativo

Il percorso partecipativo accompagna il processo di redazione del piano e ha l’obiettivo di coinvolgere non solo le amministrazioni, ma anche i diversi portatori di interessi locali e la cittadinanza per arricchire il piano con diversi punti di vista, valutazioni, proposte e raccomandazioni

“Scenari futuri: una prima restituzione” è il titolo del laboratorio di discussione in programma martedì 22 giugno dalle 17 alle 19. Si tratta di un incontro online per condividere i primi elementi emersi dalle attività del processo partecipativo Casentino 2040, per presentare le iniziative estive e approfondire stimoli e idee che sulle strategie del piano strutturale intercomunale del Casentino. In particolare sarà restituita una sintesi dei quasi 400 questionari raccolti riferiti anche ad alcuni scenari ipotetici riferiti al Casentino 2040. L’incontro si svolgerà da remoto, per poter partecipare è necessario iscriversi al seguente indirizzo: https://forms.gle/ztpiw83EczzDc86i6 entro il 21 giugno 2021.

Quali luoghi e risorse rappresentano l’identità del territorio del Casentino? Quali interventi, infrastrutture e servizi sono necessari per garantire la qualità della vita degli abitanti, tutelare il territorio e permetterne lo sviluppo sostenibile oggi e nei prossimi vent’anni? Il percorso di partecipazione al piano strutturale intercomunale apre ad attori economici e cittadini la riflessione e il confronto sugli scenari futuri per lo sviluppo urbanistico, economico, sociale e ambientale del Casentino. Il piano strutturale intercomunale ha un orizzonte temporale di 15-20 anni e coinvolge i Comuni di Bibbiena, Castel Focognano, Castel San Niccolò, Chitignano, Chiusi della Verna, Montemignaio, Ortignano Raggiolo, Poppi, Pratovecchio Stia, Talla e l'Unione dei Comuni Montani del Casentino in un percorso di riflessione e pianificazione che a partire dal presente porterà a definire una visione strategica articolata e al tempo stesso unitaria di quello che questo territorio ricco e complesso è e di quello che potrebbe diventare.  

Il percorso partecipativo accompagna il processo di redazione del piano e ha l’obiettivo di coinvolgere non solo le amministrazioni, ma anche i diversi portatori di interessi locali e la cittadinanza per arricchire il piano con diversi punti di vista, valutazioni, proposte e raccomandazioni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano strutturale intercomunale del Casentino: incontro per condividere il processo partecipativo

ArezzoNotizie è in caricamento