menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Neve in Casentino. Task force per la messa in sicurezza di strade e sentieri, Tellini: "Un grande lavoro di squadra"

“I servizi dell’Unione si confermano centrali per la vallata, avanti con il progetto della nuova sede”. Il vice presidente dell’ente Tellini fa il punto

Al lavoro incessantemente per rendere praticabili e sicuri strade e sentieri del Casentino. È stato il personale forestale e di protezione civile dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino, con il contributo dei capoluoghi interessati, a prendere parte alle operazioni di sgombro delle strade e dei sentieri dalle abbondanti nevicate che hanno interessato la vallata casentinese nei primi dieci giorni di gennaio. In alcuni punti la neve ha raggiunto un altezza di 3 metri. Gli interventi hanno riguardato sia il Pratomagno, nel versante del Valdarno e del Casentino, che il Passo della Calla. L’unione dei Comuni ha messo a disposizione il proprio personale specializzato, i mezzi spalaneve e le turbine che hanno permesso di liberare le strade principali e quelle secondarie, in alcuni casi liberando il passaggio verso rifugi o strutture ricettive.

 
“Un bel lavoro di collaborazione che ha visto impegnato il personale dell’ente con il contributo dei comuni interessati – ha dichiarato il vice presidente e assessore con delega Giampaolo Telliniancora una volta il servizio dell’Unione si è dimostrato importante per l’intera vallata, consentendo lo sgombro di molte strade di montagna sommerse dalle abbondanti nevicate e liberando alcune zone rimaste isolate. L’ente ha un ruolo centrale per il Casentino, in tutti i servizi che offre ai cittadini, nella gestione delle risorse e negli investimenti, l’obiettivo delle riforme portate avanti nei mesi scorsi è sempre stato quello di un suo potenziamento. Proprio in questi giorni si è concluso il trasferimento di tutti gli uffici dell’Unione che saranno momentaneamente ospitati nel centro storico di Poppi, all’interno della struttura dell’ex ospedale, in modo da poter iniziare i lavori di demolizione dell’ex sede risultata non idonea ai parametri sismici attualmente in vigore. Già le settimane scorse era stato completato il trasloco della polizia municipale in piazza Risorgimento a Ponte a Poppi. La vecchia struttura dell’Unione sarà demolita e successivamente al suo posto verrà costruita una nuova sede sicura e a norma”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    Come si trasforma il nostro corpo quando ci innamoriamo

  • Eventi

    Benedetta Torrini vince Sanremo Newtalent

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento