CasentinoNotizie

Stele in memoria della Battaglia di Poggio Grillo: Talla e Capolona ricordano la strage

Sarà inaugurata domenica 30 agosto alle 10 in località Poggio Grillo le stele in memoria delle vittime della strage che si consumò nel 1944

Sarà inaugurata domenica 30 agosto alle 10 in località Poggio Grillo le stele in memoria delle vittime della strage che si consumò nel 1944 proprio a Poggio Grillo, quando dopo lunghe nottate di bombardamenti da parte dei tedeschi, furono numerosi i morti tra le comunità del territorio e tra le fila degli alleati. La località, che si estende nella montagna che collega i due comuni, ha da sempre una notevole importanza paesaggistica e storica per entrambe le comunità. Domenica sarà ricordata la strage che colpì la zona, con un programma che prenderà il via alle 9,30 con il ritrovo al bivio di Carra, l’inaugurazione alle 10 a Poggio Grillo e un’escursione con ritorno nel luogo di partenza dalla durata di 2 ore. La prenotazione è obbligatoria.

Esattamente un anno fa il sindaco di Talla Eleonora Ducci, il sindaco di Capolona Mario Francesconi e il presidente dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino Lorenzo Remo Ricci siglarono il Protocollo d’Intesa che ha dato il via al progetto di valorizzazione di Poggio Grillo con l’obiettivo di non dimenticare le vittime della tragica battaglia ma anche di riqualificare e promuovere l’area attraverso la realizzazione di nuovi percorsi, sentieri,e spazi dedicati proprio alla  della strage e al valore naturalistico e paesaggistico della zona.

"Mettiamo un punto importante del percorso con l'inaugurazione della stele realizzata da un sapiente artigiano, Caporali di Santa Mama, che ringraziamo, insieme a tutti coloro che dall'anno scorso si sono impegnati per giungere fino a qui – ha dichiarato la Ducci - la storica battaglia ha lasciato un segno ed un ricordo nelle due comunità di Talla e Capolona che oggi rendiamo tangibile con questo vero e proprio monumento".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento