menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sospensione della guardia medica. I sindaci del Casentino: "Giani torni sui suoi passi"

I sindaci della vallata hanno inviato una lettera urgente nella quale viene richiesto il ripristino h24

I sindaci del Casentino uniti per chiedere al presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, di rivedere le decisioni riguardanti il servizio di guardia medica. Come noto, nei giorni passati, il governatore toscana ha emanato un’ordinanza - la 107 – dove viene predisposto per i medici di continuità assistenziale di svolgere attività dalle 8 alle 24 con sospensione nelle fasce notturne sostituendolo con il cosiddetto hub-spoke (reperibilità telefonica). I sindaci della vallata, supportati anche dai consiglieri regionali Vincenzo Ceccarelli e Sostegni che hanno già inoltrato una formale richiesta al presidente, hanno inviato una lettera urgente nella quale viene richiesto il ripristino h24.

I nostri territori - sostengono all'unisono i sindaci casentinesi - caratterizzati da località sparse e molto distanti dal fondovalle dove è collocato il nosocomio di vallata, hanno bisogno di essere coperti dalla guardia medica in modo continuativo. La gente che abita in montagna, molti dei quali anziani, ha bisogno di sentirsi sicura. E in questo momento le istituzioni più alte devono sostenere i grandi sforzi che stanno facendo le piccole amministrazioni nell’ambito dell’assistenza”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Gossip Style

    Il mistero di Coco Chanel, vera influencer prima dei social

  • Psicodialogando

    Sono stato tradito da mia moglie. E adesso?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento