CasentinoNotizie

"Diamoci una smossa: lo sport per tutti", per favorire l'integrazione e valorizzare le "differenze"

Eleonora Ducci: "Il progetto intende favorire l'integrazione come possibilità di incontro attraverso lo sport e il gioco"

"Torna diamoci una smossa: lo sport per tutti", l’iniziativa sportiva che coinvolge i centri diurni con l’obiettivo di favorire l’integrazione e valorizzare le “differenze”.

L'Unione dei Comuni Montani del Casentino presenta allo stadio comunale di Ponte a Poppi l’ottava edizione della giornata sportiva "Diamoci una smossa: lo sport per tutti", che si svolgerà sabato 19 ottobre dalle 9 alle 12. La manifestazione, che si concluderà con la premiazione di tutti i partecipanti, è nata nel 2003 ed è cresciuta nel tempo coinvolgendo negli anni oltre alle istituzioni, i centri diurni della Provincia di Arezzo e tante associazioni sportive del territorio. Anche questa edizione potrà contare sulla preziosa collaborazione dell’istituto comprensivo di Poppi che ha partecipato fin dall'edizione del 2010 a questa iniziativa dedicata allo sport, in cui vengono esaltati i veri valori sportivi espressi in tutta la loro bellezza. Ciascuna associazione avrà una postazione all’interno e all’esterno del campo sportivo per far cimentare tutti coloro che vorranno nelle varie discipline: dal rulletto, al calcio, al basket, al ballo, dalla pallavolo, al golf, al tennis da tavolo, al lancio del vortex fino all’atletica 50 metri. Saranno presenti alcuni cani che mostreranno le loro abilità nella caccia e per chi vorrà sarà possibile fare un giro in moto oppure una camminata insieme
all’associazione dei camminatori. Gli ospiti dei centri avranno la possibilità di stare a contatto con i ragazzi, crearsi degli amici e, anche solo per un giorno, condividere con loro emozioni e sensazioni. Dal canto loro gli alunni della scuola potranno “giocare” insieme a persone “speciali”.

“Il progetto intende favorire l'integrazione come possibilità di incontro attraverso lo sport e il gioco, offrendo un’occasione per valorizzare la differenza, perché è proprio nella differenza che sta la ricchezza delle risorse di ognuno – ha dichiarato Eleonora Ducci assessore al sociale nell’Unione dei Comuni Montani del Casentino - ,ma l’obiettivo è anche quello di promuovere la collaborazione con le realtà del nostro territorio (associazionismo sportivo e del volontariato) che rappresentano un’altra ricchezza per tutta la comunità”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'iniziativa è promossa dall'Unione dei Comuni Montani del Casentino in collaborazione con il Comune di Poppi, l’istituto comprensivo di Poppi, i centri diurni di socializzazione Tangram e Il Pesciolino Rosso, l'Atletica Casentino e l'associazione Agaph.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm entro domenica 25 ottobre: ipotesi coprifuoco. Novità su scuola e bus

  • Coronavirus, 1823 casi in Toscana. 15 i decessi in 24 ore

  • Dilettanti, è ufficiale: stop ai campionati

  • Coronavirus Toscana: oggi 866 nuovi casi, 13 i decessi. La mappa provincia per provincia

  • Covid. Ecco la nuova ordinanza regionale. Giani: "Verso didattica a distanza e presenze contingentate nei centri commerciali"

  • Dilettanti, ecco i campionati costretti allo stop

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento