Lunedì, 14 Giugno 2021
Casentino

Divieto di abbruciamento dei residui vegetali: troppo elevato il rischio incendi

Immagine di repertorio

A diramare il divieto in vigore dal 21 al 31 marzo compresi è la Regione Toscana che ha tenuto conto dell’alto rischio per l’innesco e la propagazione degli incendi boschivi “legato alle scarse precipitazioni pregresse e alla presenza di ventilazione proveniente dai quadranti settentrionali con conseguente bassa umidità relativa dell’aria e alle previsioni meteo a medio termine elaborate dal Consorzio Lamma che forniscono indicazioni sul probabile mantenimento delle attuali condizioni di rischio in tutta la Regione dovute all’instaurarsi di prevalenti condizioni di alta pressione ed assenza di precipitazioni significative almeno fino alla fine del mese di marzo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divieto di abbruciamento dei residui vegetali: troppo elevato il rischio incendi

ArezzoNotizie è in caricamento