Casentino

Al via i lavori di demolizione della vecchia sede dell’Unione dei Comuni del Casentino

La giunta dell’Unione ha comunicato che nella giornata di lunedì hanno preso il via i lavori di bonifica dell’intera area con lo smaltimento dell’amianto presente nell’edificio

La vecchia sede dell’Unione dei Comuni Montani del Casentino sarà presto demolita per lasciare spazio ad una nuova sede in grado di rispondere alle esigenze della vallata. Lo stabile infatti diventerà il punto strategico di Protezione Civile per l’intero Casentino, da Pratovecchio Stia a Subbiano, e ospiterà oltre agli uffici amministrativi dell’ente, anche un auditorium.

La giunta dell’Unione ha comunicato che nella giornata di lunedì hanno preso il via i lavori di bonifica dell’intera area con lo smaltimento dell’amianto presente nell’edificio. Nella fase successiva inizierà la demolizione della sede che lascerà spazio al nuovo immobile. L'intervento di adeguamento sismico dell'intero aggregato strutturale è finanziato dai comuni facenti parte dell’Unione, da un contributo straordinario della Regione Toscana di 450mila euro ed è beneficiario di contributi statali da parte del dipartimento di Protezione Civile, in quanto edificio strategico, per 720mila euro oltre che di contributi regionali per l'efficientamento energetico degli immobili pubblici per 140mila euro. Inoltre è stata fatta la prenotazione sul portale nazionale del GSE per accedere ad ulteriori contributi del Conto Termico per 390mila euro. L’ala ovest dell’edificio, che ospita parte dei servizi, potrà continuare ad essere utilizzata grazie ad un piano che ne prevede la messa in sicurezza, l’efficientamento energetico e appunto la bonifica che è in corso. I lavori permetteranno di dare vita ad un immobile adeguato per lavoratori ed utenza ed  a valorizzare tutta la zona interessata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Al via i lavori di demolizione della vecchia sede dell’Unione dei Comuni del Casentino

ArezzoNotizie è in caricamento