Casentino

Chiude lo storico Bar Vittoria: era aperto dal '56. Per tutti era "il bar Mechelli"

Giuseppe e Luciana raccontano quarant’anni di bar vissuti con dedizione: “Il Bar Vittoria ha aperto nel 1956, noi due insieme lo abbiamo vissuto dal 1983, dopo il matrimonio"

Giuseppe e Luciana Mechelli

Chiude il Bar Vittoria di Badia Prataglia, meglio conosciuto come Bar Mechelli, dal cognome della famiglia che dal lontano 1956 lo ha gestito con grande passione. Giuseppe e Luciana raccontano quarant’anni di bar vissuti con dedizione per un lavoro durissimo: “Il Bar Vittoria ha aperto nel 1956 noi due insieme lo abbiamo vissuto dal 1983 dopo il matrimonio. I ricordi sono tantissimi, alcuni belli, altri meno, ma tutti da conservare. Nel 1990 è nata nostra figlia Gloria e nel 1991 rifacemmo tutto il bar per dargli un’immagine nuova e nacque anche l’idea della tavola calda che ci ha dato molte soddisfazioni: ci siamo dedicati molto al turista e all’ospitalità. Grazie a questa attività abbiamo conosciuto tante persone, italiane e straniere, camminatori, pellegrini, persone che venivano per ritrovare il contatto con la natura, persone sole o intere famiglie. Tutti ci hanno lasciato qualcosa. Il bar è anche questo, un contenitore di sentimenti, di emozioni che molte persone ti lasciano sui tavoli, in uno sguardo, in un buongiorno e in un arrivederci. E’ un’attività che anche in questo deve essere gestita con la dovuta sensibilità e attenzione. Quando abbiamo iniziato avevamo 23 e 25 anni, due ragazzi con tanti sogni e tanta voglia di fare, in qualche modo siamo ancora quei due ragazzi”.

Giuseppe e Luciana raccontano ancora: “Abbiamo vissuto anche noi alti e bassi nella nostra attività. Forse gli anni più duri sono stati quelli in cui il negozio di Flaminio Tacconi fu trasferito. Ma abbiamo comunque cercato di reagire alle avversità inventandoci di nuovo. Ricordiamo poi il periodo dell’arrivo dei migranti albanesi di cui cade in questi giorni il trentennale. Il nostro bar era stato dato come punto di riferimento e il centralino pubblico dal quale quei giovani si mettevano in contatto con le famiglie lontane. Sono stati anni vissuti con intensità, anni dove tutto stava cambiando”.

E il futuro? “Spesso si sentono voci che parlano della crisi dei paesi come Badia. Noi invece crediamo, per quello che abbiamo visto in tanti anni di ospitalità, che Badia non morirà mai, perché è un paese che potrà vivere grazie alla sua natura unica, ai suoi sentieri. Noi le chiamiamo le tre A: altezza, aria, ambiente. I turisti avranno sempre bisogno di luoghi come questi. Il parco nazionale ha dato un grande impulso a questo luogo e anche lustro così come attività quali il Trail delle foreste casentinesi che ha fatto cambiare la percezione anche degli abitanti. Il bar Mechelli chiude, è vero, ma in questo luogo nascerà un altro locale che verrà gestito da giovani del posto che noi nei primi tempi aiuteremo. Auguriamo tanta fortuna al giovane Fabrizio e a tutto il paese”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude lo storico Bar Vittoria: era aperto dal '56. Per tutti era "il bar Mechelli"

ArezzoNotizie è in caricamento