rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Casentino

Casentino senza Frontiere, raccolta beni di prima necessità per l'Ucraina

Domani l'iniziativa rivolta a tutti i cittadini. Ecco i punti vendita che hanno aderito

Sabato 16 aprile sarà un sabato speciale dedicato alla solidarietà con l’iniziativa “Insieme per l’Ucraina”.

Casentino senza Frontiere chiede a tutti i cittadini del Casentino (e non solo) di partecipare alla raccolta di viveri e di beni di prima necessità che andranno destinati alla popolazione ucraina, colpita dal conflitto che sta imperversando nel cuore dell’Europa.

I punti vendita che hanno aderito sono i seguenti

A Stia Coop, Svelto A&O, Bottega Innocenti, Alimentari Borgo Vecchio.

A Pratovecchio Gala.

A Bibbiena Coop e Gala.

A Soci Crai, A&O Piucchepane, Carrefour I Commensali.

Rassina Carrefour Market.

Arezzo Esselunga (14-20).

Nelle prime settimane del conflitto i giovani di Casentino senza Frontiere si sono recati personalmente ai confini dell’Ucraina per portare i primi beni alla popolazione che stava lasciando il proprio paese. La guerra, dopo circa 50 giorni, ha stremato la popolazione che è rimasta in patria, ma anche coloro che sono dovuti fuggire lasciando padri, mariti e figli. Per questo l’associazione benefica del Casentino torna a chiedere la collaborazione di tutti per sostenere soprattutto le donne e i bambini rimasti senza sostentamento.

I giovani e giovanissimi dell’Associazione augurano a tutti una buona Pasqua di rinascita all’insegna della pacifica convivenza tra tutti i popoli del mondo.

pdf locandina ultima-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Casentino senza Frontiere, raccolta beni di prima necessità per l'Ucraina

ArezzoNotizie è in caricamento