CasentinoNotizie

Esce dal carcere, spacca vasi, sedie e minaccia di nuovo la mamma: "Dammi i soldi o ti uccido"

E' successo ieri sera a Castel Focognano

Era stato già arrestato lo scorso aprile. Appena tornato dal carcere, è rientrato in casa con i genitori e ha iniziato a dar di matto. Ha minacciato di morte la madre per farsi dare i soldi, ha messo paura ai vicini. Alla fine sono stati chiamati i carabinieri, tanto la situazione era diventata difficilmente tollerabile. E i militari, di fronte alle intemperanze del 36enne, non hanno potuto far altro che arrestarlo di nuovo. Non senza conseguenze: un militare è stato ferito a un braccio.

L'episodio è avvenuto ieri sera, i carabinieri della compagnia di Bibbiena guidati dal capitano Gabriele Fabbian, sono intervenuti a Castel Focognano, a seguito della chiamata di aiuto di una 60enne. Il figlio, a casa da nemmeno un mese, aveva spaccato mobili e sedie, voleva i soldi: "Ti ammazzo", ha detto alla madre.

Alla vista dei militari, il 36enne - che ha problemi di droga - ha iniziato ad inveire contro di loro e mentre un militare cercava di placarlo, questi si è scagliato contro di lui, spingendolo e spintonandolo. Alla fine il giovane è stato arrestato e un carabiniere ha riportato lesioni guaribili in 5 giorni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane, trattenuto presso la camera di sicurezza della Caserma di Bibbiena, si è presentato nella mattinata di oggi davanti al Tribunale di Arezzo per l’udienza di convalida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento