CasentinoNotizie

Cambio al vertice della stazione dei Carabinieri di Strada in Casentino

Il luogotenente Massimiliano Portera sarà destinato al comando della stazione di Pratovecchio Stia e il maresciallo capo Lodovico Bertini che, dalla stazione di Badia Prataglia, ha assunto il Comando di quella di Strada in Casentino.

Ieri mattina a Strada in Casentino, nella bella cornice del complesso dell’ex collegio dei Salesiani, nel rispetto delle norme anticovid, l’amministrazione comunale di Castel San Niccolò con il sindaco Antonio Fani, le associazioni del territorio, rappresentanti del tessuto produttivo e cittadini, hanno salutato il luogotenente carica speciale Massimiliano Portera, destinato al Comando della Stazione di Pratovecchio Stia e il Maresciallo capo Lodovico Bertini che, dalla stazione di Badia Prataglia, ha assunto il Comando di quella di Strada in Casentino.
Il luogotenente Portera per quindici anni ha retto il comando della Stazione di Strada in Casentino e per molti, almeno una generazione, è il “Maresciallo” di Strada, sottolineando il forte legame con la comunità che lascia per quella di Pratovecchio Stia, luogo dove il papà, anch’egli maresciallo dell’Arma, recentemente scomparso, aveva prestato servizio da giovane “tirocinante” della Scuola Sottufficiali di Firenze, presso l’allora Stazione di Stia, ove conobbe la sua futura moglie e madre di Massimiliano. Un pò un luogo del cuore
ed ora di servizio, ritrovato. 
Il maresciallo capo Lodovico Bertini, casentinese doc, subentra al collega provenendo dalla Stazione di Badia Prataglia, attualmente retta dal vice brigadiere Andrea Capannini, già capo equipaggio del Pronto Intervento dell’Arma in Casentino, l’Aliquota Radiomobile della Compagnia, con esperienza al raggruppamento operativo speciale Carabinieri a Roma. Lodovico, sposato, padre di una bimba, ha prestato servizio anche Poppi. 
Perfetto conoscitore del territorio, in questi giorni ha approfondito le problematiche della giurisdizione, che comprende anche il comune di Montemignaio, continuando a garantire il massimo della proiezione esterna della Stazione di cui ha appena assunto il Comando.
Il Sindaco Antonio Fani ha ricordato l’importanza del presidio dell’Arma sul territorio, il forte legame tanto da attribuire ai carabinieri l’importante titolo di cittadini onorari. La cerimonia ebbe luogo lo scorso novembre.
Anche il Comandante della Compagnia di Bibbiena, Capitano Giuseppe Barbato, in un breve intervento che “suggella” il passaggio di consegne, ha ricordato, chiamando per nome i Comandanti di Stazione,
Massimiliano e Lodovico, come identità e relazione, cittadinanza e comunità, siano i capisaldi del vivere e operare territoriale dell’Arma dei Carabinieri con le sue Stazioni.
A dimostrare la continuità tra presente e passato, presente l’Associazione Nazionale Carabinieri con il Maresciallo in congedo Stefano Bruni, che per tanti anni ha svolto il suo servizio proprio a Strada in Casentino.
Ad entrambi i Comandanti, un augurio di buon lavoro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

  • Covid e Natale: attesa per il nuovo Dpcm. Cenoni, aperture e spostamenti al vaglio del governo

  • Travolto assieme al cane mentre attraversa la strada: ferito 31enne

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento