rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
Capolona Capolona

"Termosifoni spenti a scuola, è troppo freddo". Il sindaco: "Ci sono le pompe di calore"

La segnalazione di un genitore relativamente alla scuola primaria Tortelli di Capolona, la risposta del primo cittadino: "I caloriferi funzionano tutti, tranne uno. E c'è la possibilità di trasferirsi in un'altra aula"

Proteste da parte di un genitore per il freddo in aula alla scuola primaria Tortelli di Capolona.

"Nonostante i vari richiami del dirigente scolastico alle maestre incaricate della sorveglianza, i termosifoni rimangono spenti con porte e finestre aperte dalle 8 alle 13. Causa covid dicono ma i nostri figli arrivano a casa congelati e raffreddati", segnala il genitore. 

Contattato, il sindaco di Capolona Mario Francesconi spiega: "Questa mattina sono stato personalmente alla Tortelli per una verifica, durante la giornata non ho avuto segnalazioni da parte della scuola. I termosifoni sono spenti, ma non da ora, perché sono stati sostituiti da pompe di calore. Purtroppo a seguito delle norme anti Covid, con le basse temperature, aprendo finestre e porte a ogni cambio dell'ora è complicato far risalire immediatamente la temperatura delle classi. C'è inoltre una pompa di calore difettosa in una delle aule, ma c'era la possibilità per gli insegnanti e degli alunni di trasfersi in un'altra aula, credo però abbiano preferito rimanere dove eravano per difficoltà nello spostarsi".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Termosifoni spenti a scuola, è troppo freddo". Il sindaco: "Ci sono le pompe di calore"

ArezzoNotizie è in caricamento