Martedì, 27 Luglio 2021
Capolona

Imprenditore candidato a sindaco. Francesconi: "Servizi per cittadini e imprese, risolvere i malfunzionamenti di Capolona"

La lista si chiama Futuro per Capolona, Mario Francesconi 57 anni, imprenditore di seconda generazione in un'azienda di arredamento per la casa, è il candidato a sindaco che si presenta in alternativa al primo cittadino uscente Alberto Ciolfi...

mario-francesconi-capolona-sindaco

La lista si chiama Futuro per Capolona, Mario Francesconi 57 anni, imprenditore di seconda generazione in un'azienda di arredamento per la casa, è il candidato a sindaco che si presenta in alternativa al primo cittadino uscente Alberto Ciolfi.

Come è nata la sua candidatura? "E' partita da una serie di incontri tra persone, analizzando le necessità del paese e i malfunzionamenti che si sono accumulati durante gli ultimi cinque anni. E' stato un periodo non all'altezza delle aspettative. Con questo gruppo di persone sono stati identificati alcuni candidati e poi l'attenzione si è fermata soprattutto sulla mia figura. All'inizio ho tentennato, poi dopo una gestazione di qualche settimana, ho fatto questa scelta di candidarmi, l'ho fatto con il cuore perché c'è bisogno di persone che abbiano la voglia di fare, di mettere tutto l'impegno e di lavorare fuori dagli schemi classici dei partiti."

Quali priorità? "Ci siamo posti come obiettivo, quello di essere un'amministrazione molto più a contatto con le persone, i cittadini di Capolona hanno bisogno di un comune amico per scambiare opinioni e manifestare le proprie necessità. Il paese deve essere rilanciato perché è molto latente come iniziative, come sostegno alle aziende. La zona industriale è nel comune di Subbiano, noi invece a Capolona non abbiamo tutta quella ricchezza, perché la zona industriale è da rilanciare con la convinzione che le imprese sono la vita del paese. Altra priorità sono le manutenzioni ordinarie del paese che le persone richiedono frequentemente e gli investimenti negli edifici pubblici, nelle scuole e nel sociale. A proposito di sociale per noi è fondamentale riallacciare i rapporti con le associazioni del territorio che sono una risorsa e con le quali abbiamo intenzione di tessere una rete molto importante, perché l'unione di forze serve per migliorare la vita del paese."

A proposito di Subbiano, c'è stato un tentativo di fusione finito con un nulla di fatto, cosa ne pensa di un possibile nuovo progetto di questo tipo? "Riallacciare i rapporti con il comune di Subbiano è fondamentale perchè il territorio e la popolazione sono un tutt'uno, meritano una collaborazione stretta, mentre invece il rapporto è fermo a 15 anni fa. Quest'amministrazione non ha fatto nulla, tanto che si è arrivati alla chiusura della piscina consortile che si trova a Subbiano, ma che è in consorzio con Capolona, stessa cosa per la biblioteca ferma da anni. Noi pensiamo che senza litigi, ma con la giusta collaborazione si possa ripartire con servizi gestiti insieme e poi se ci saranno i presupposti legali anche con un nuovo progetto di fusione, sì."

Sicurezza ed economia, come sta Capolona e cosa proponete? Capolona è un paese che ha ancora la fortuna di avere aziende importanti, come la Soldini, forte radicata e in pieno vigore. Aziende del terziario si sono riconvertite nella lavorazione orafa, ma nell'ultimo periodo di crisi alcune hanno dovuto chiudere. Serviranno quindi incentivi per le aziende, forme di collaborazione e attrattiva del paese perché gli imprenditori siano invogliati ad investire a Capolona.

Dal punto di vista della sicurezza, un po' come in tutte le zone, c'è da intervenire sul fenomeno dello spaccio di droga, ci sono situazioni nascoste da far emergere, per questo abbiamo in mente di tessere rapporti più stretti con le forze dell'ordine per riuscire ad identificare e denunciare queste situazioni. Il paese è ancora un'oasi tranquilla, ma vogliamo prevenire che si insedino fenomeni di criminalità che possano interrompre quel rapporto di vicinato eccezionale che adesso c'è. L'attenzione deve essere sempre molto alta.

Che lista è Futuro per Capolona? Ci sono persone che vivono il paese che ne conoscono le necessità che sono in grado di interpretarle, hanno come obiettivo il bene di Capolona e i servizi per le persone senza altri fini. E' una lista alternativa in tutti i sensi nata al di là degli schemi di partito, anche se immaginiamo già che sarà strumentalizzata visto che l'altra lista è dichiaratamente di sinistra. Con loro stiamo portando avanti numerosi incontri nelle frazioni di Capolona e con tutte le associazioni del terzo settore e quelle sportive.

Questo l'elenco dei nomi nella lista Futuro per Capolona: Andrea Enzo Donati, Filippo Gerbasio, Romina Ghezzi, Sara Barbara Guadagnoli, Severino Saverio Lucherini, Massimo Mori, Gianfranco Napolitano, Gianluca Norcini, Daniela Organai, Daniele Pasqui, Silvano Rossi, Lia Sisti.

Lo sfidante di Mario Francesconi:

/politica/elezioni-a-capolona-ciolfi-scuola-opere-pubbliche-e-la-fusione-con-subbiano-ecco-perche-mi-ricandido/

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditore candidato a sindaco. Francesconi: "Servizi per cittadini e imprese, risolvere i malfunzionamenti di Capolona"

ArezzoNotizie è in caricamento