Lunedì, 27 Settembre 2021
Capolona

Comitato per il Sì alla fusione di Subbiano e Capolona: "Occasione persa"

Una grande occasione persa per tutti. All’indomani del referendum per unire i comuni di Subbiano e Capolona il Comitato per il SI Progetto InSIeme interviene in merito all’esito della consultazione. Nonostante che nel totale dei voti hanno...

Una grande occasione persa per tutti. All'indomani del referendum per unire i comuni di Subbiano e Capolona il Comitato per il SI Progetto InSIeme interviene in merito all'esito della consultazione.

Nonostante che nel totale dei voti hanno prevalso nettamente i SI, il risultato di Subbiano ha impedito di concretizzare un processo logico e naturale: unire due realtà che di fatto sono e continueranno ad essere un'unica comunità. Un'occasione persa perché la fusione avrebbe garantito un sicuro risparmio nella spesa pubblica,servizi migliori, cospicui finanziamenti aggiuntivi e soprattutto avrebbe significato guardare al futuro e ai tanti giovani che già ora non si riconoscono in assurdi campanilismi.

Si è trattato in tutti i casi di una grande prova di democrazia di cui siamo contenti. Il rammarico è che mentre noi ci siamo sforzati di informare, discutere sui dati oggettivi e sugli indubbi vantaggi, hanno invece finito per pesare le paure e le chiusure che il comitato per il no ha alimentato in queste settimane, arrivando a inventarsi notizie false, creando inutili allarmismi e rifiutando qualunque confronto pubblico come da noi più volte sollecitato.

Purtroppo a Subbiano, come il dato diverso nei due comuni dimostra, quasi tutte le forze politiche e i rappresentanti in consiglio comunale, sia di maggioranza che di opposizione, si sono schierati per il No o sono stati assenti limitandosi a teorizzare un'incomprensibile libertà di voto come se questo referendum non fosse una importante scelta politica. Sono emersi i soliti personalismi e le strumentalizzazioni che hanno finito per disorientare molti cittadini.

Non siamo riusciti a far comprendere l'importanza della scelta e la percentuale di partecipazione lo ha dimostrato. Sono mancate in realtà, e non per colpa nostra o della rete per il Si, una corretta informazione capillare e le necessarie occasioni di confronto pubblico, televisivo, nei contesti associativi fra sostenitori del SI e del NO.

Siamo convinti che comunque, passato il referendum, tante cose continueranno inevitabilmente ad intrecciarsi fra i due comuni. Per questo guardiamo avanti e siamo certi che nei prossimi anni molti si convinceranno dell'utilità della fusione e si renderanno conto di come questa sia stata davvero una occasione persa per tutti.

Il Comitato per il SI Progetto InSIeme è nato unendo associazioni e cittadini di Subbiano e di Capolona. Questo spirito unitario è stato un segnale importante che spinge a proseguire il percorso. Per questo vogliamo sottolineare il grande impegno che molti cittadini hanno profuso in queste settimane e ringraziare tutti coloro che complessivamente tra i due Comuni, si sono espressi per il SÌ.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato per il Sì alla fusione di Subbiano e Capolona: "Occasione persa"

ArezzoNotizie è in caricamento