Sabato, 16 Ottobre 2021
Capolona

Capolona d'ottobre, al via incontri e convegni per riscoprire il territorio

La Società Storica Aretina e l’Amministrazione Comunale promuovono tutti i venerdì di ottobre alle ore 17.30 nel Palazzo Comunale, una serie di incontri/conferenze sulla storia locale. Sono quattro occasioni per ri-scoprire e conoscere un...

La Società Storica Aretina e l'Amministrazione Comunale promuovono tutti i venerdì di ottobre alle ore 17.30 nel Palazzo Comunale, una serie di incontri/conferenze sulla storia locale. Sono quattro occasioni per ri-scoprire e conoscere un territorio ricco di storia, di beni culturali di inestimabile valore artistico e di personalità ed intellettuali straordinari. Ci troveremo di fronte a vere e proprie sorprese in un territorio, alle porte della Città di Arezzo, così poco conosciuto e valorizzato.

Si inizia venerdì 6 ottobre con la conferenza sugli Affreschi di Pieve a Sietina di Isabella Droandi, notissima studiosa d'arte che sta scrivendo un nuovo libro sulla Pieve. La chiesa immersa nella campagna vicina alla Frazione del Castelluccio, è il bene culturale più importante di Capolona, e non solo. A seguire, venerdì 13 ottobre, la ex soprintendente ai beni archivistici della Toscana, Paola Benigni, si soffermerà sulle recenti scoperte dell'archivio privato Arcangioli-Ciapetti a Villa La Nussa. A 150 anni dalla nascita del drammaturgo e premio Nobel Luigi Pirandello, venerdì 20 ottobre ci soffermeremo sull'inedito rapporto fra lo scrittore agrigentino e Roberto Assagioli, primo divulgatore in Italia della psicanalisi e fondatore della scuola di Psicosintesi, vissuto a deceduto a Capolona. La conferenza sarà tenuta da Fernando Maraghini e Erica Pacileo, registi del docufilm Roberto Assagioli lo scienziato dello spirito, e da Lucia Torsello e Dina Saponaro dell'Istituto Studi Pirandelliani. Venerdì 27 ottobre si conclude questo primo ciclo di conferenze sulla storia locale con il professor Giovanni Galli che si soffermerà su un grave fatto avvenuto nel 1923 quando, all'indomani della presa del potere da parte del Fascismo, le squadracce si accanivano contro gli oppositori al regime e anche contro i sacerdoti, in particolare con Don Scipione Cortellini parroco di Castelluccio. All'indomani della violenta aggressione subita, lo stesso Vescovo di Arezzo, S.E. E. Mignone, inviò una lettera di vibrante protesta a Capo del Governo, Benito Mussolini.

Gli incontri/ conferenze si terranno tutti i venerdì d'ottobre dalle ore 17,30 nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Capolona. La cittadinanza è invitata. Ingresso libero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capolona d'ottobre, al via incontri e convegni per riscoprire il territorio

ArezzoNotizie è in caricamento