Bibbiena

Vendita e acquisti online. Casentinesi truffati in rete: scattano due denunce

Le indagini sono state coordinate dai carabinieri della stazione di Bibbiena

I Carabinieri della compagnia di Bibbiena hanno affrontato due diverse situazioni, con conseguenti indagini, in cui sono stati truffati due casentinesi.

Nel primo caso, un 27enne di Bibbiena ha tentato di acquistare un Iphone 11 Pro ad un prezzo vantaggioso da una donna la quale, dopo aver ricevuto un bonifico istantaneo di 260 euro, ha prima detto di avere problemi con la spedizione e poi è svanita nel nulla senza, ovviamente, far recapitare il telefono all’acquirente. Da qui la denuncia ai militari  casentinesi che dopo aver avviato le indagini sono riusciti a rintracciare l’autrice del raggiro. Così a finire nei guai è stata una 47enne del Lazio che già in passato si era resa protagonista di episodi simili. Per lei una denuncia a piede libero per truffa.

Nel secondo caso invece ad essere stato raggirato è stato un 25enne del Casentino che, dopo aver messo in vendita su un apposito sito internet delle scarpe e una sacca di una nota marca sportiva, si era messo in contatto con un interessato. Quest’ultimo, secondo quanto reso noto dai carabinieri di Bibbiena, avrebbe offerto “al venditore di pagare 100 euro per tutta la merce e sarebbe riuscito con vari stratagemmi a farsi ricaricare il proprio conto corrente invece che inviare il pagamento allo sfortunato venditore”. Ma non solo, l’acquirente si sarebbe accaparrato una ricarica di 2.800 euro. In seguito alla denuncia i carabinieri hanno rintracciato e un 24enne toscano già protagonista di analoghe vicende il quale dovrà rispondere del reato di truffa.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vendita e acquisti online. Casentinesi truffati in rete: scattano due denunce

ArezzoNotizie è in caricamento