Bibbiena

Recupero Teatro Sole. Giorgio Renzi: "Mero annuncio elettorale?"

L'intervento del cittadino circa il futuro prossimo della struttura casentinese

"L'annuncio da parte dell'assessore del Comune di Bibbiena, Filippo Vagnoli, che avrebbe trovato una soluzione per il Teatro Sole di Bibbiena mi ha felicemente sorpreso e riempito di soddisfazione. Come cittadino di Bibbiena e del Casentino sapere che potremo riavere un Teatro Sole recuperato ed a disposizione di iniziative culturali per tutti, non può che essere apprezzato".

"Salviamo il teatro Sole", l'amministrazione: "Da mesi al lavoro per trovare soluzioni"

Ad intervenire sulla questione relativa al recupero e futuro del Teatro Sole, struttura in decadenza situata nel centro storico di Bibbiena, è Giorgio Renzi, cittadino casentinese che in più di un'occasione ha espresso il suo punto di vista circa le vicende politiche e non riguardanti la propria terra natale. 

"Ho letto con attenzione il comunicato- annuncio di Vagnoli e non riesco a nascondere la fastidiosa sensazione che si tratti solo di un annuncio elettorale. E' già significativo che lo annunci, Vagnoli, candidato a sindaco, e non il sindaco in carica Bernardini. Ma dal comunicato non si capisce con chiarezza quale sia il percorso attivato dal comune. Sappiamo solo che c'è un pre-accordo tra il comune ed i proprietari. Poi ci ci si cautela dicendo che comunque i tempi saranno lunghi, visto il complesso iter burocratico. E poi? Fatto l'acquisto che cosa intende fare il comune? Come intende affrontare la spesa? C'è un'idea, sia pure di massima, sull'entità dell'intervento?

Acquistare Il Sole va bene, ma se c'è un percorso concreto per recuperarlo. Purtroppo abbiamo già vista la sorte di San Lorenzo, che in dieci anni di amministrazione Bernardini non ha trovato una soluzione, fino alla scelta finale disperata di farci appartamenti popolari. Non vorremmo ripetere quella sorte.

Intanto vorrei chiedere al Vagnoli di rendere pubblico lo stato della trattativa con i proprietari: Non è un problema privato del Vagnoli, ma è un interesse pubblico, che condizionerà il bilancio del comune nei prossimi anni, chiunque sarà ad amministrarlo. Quindi Vagnoli ha il dovere di informare sulle condizioni della trattativa, come anche sulle modalità con cui intende procedere al finanziamento dell'opera, sia per l'acquisto che per i lavori di recupero. E' un dovere politico e morale che deve avere anche nei confronti degli altri candidati a sindaco, oltre che dei cittadini

Un annuncio così generico, senza ulteriori informazioni ci sembra venir meno ai doveri di trasparenza e di corretta amministrazione.

E non è un bel segnale ad un mese dalle elezioni da parte di un candidato a sindaco".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Recupero Teatro Sole. Giorgio Renzi: "Mero annuncio elettorale?"

ArezzoNotizie è in caricamento