menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Regolamento urbanistico, al via l'iter per una nuova pianificazione territoriale

Nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata una variazione di bilancio attraverso la quale sarà possibile iniziare il percorso di redazione del nuovo regolamento urbanistico comunale, uno strumento essenziale di politica territoriale

Nell’ultimo consiglio comunale è stata approvata una variazione di bilancio attraverso la quale sarà possibile iniziare il percorso di redazione del nuovo regolamento urbanistico comunale, uno strumento essenziale di politica territoriale.

Nella definizione del nuovo strumento operativo - che vedrà presumibilmente la luce alla fine del 2020 – saranno coinvolti i cittadini, i professionisti, le imprese e comunque tutti i soggetti interessati.

“Un momento importante per il nostro territorio - commenta il sindaco Filippo Vagnoli -, visto che stiamo parlando di qualcosa di essenziale per la vita pubblica. Cosa cambia rispetto al passato? Questo deve portarci ad una pianificazione vera. La nostra linea è liberale. Nel rispetto dei vincoli regionali, riteniamo importante incentivare le imprese e tutelare anche gli interessi privati, ovviamente sempre nel rispetto delle norme. Per questo la nostra apertura al dialogo sarà massima”.

Sulla linea regionale lo stesso sindaco commenta: “ In concomitanza con il nostro percorso interno, stiamo attivamente partecipando al tavolo per il nuovo Piano strutturale intercomunale con tutti i comuni della vallata. Quest’ultimo, ovviamente, deve seguire le linee guida dettate dalla Regione, le cui disposizioni vanno nella direzione di una significativa diminuzione dei volumi ovviamente non solo in Casentino. Su questo punto mi sento forse di dire che servirebbe uno sguardo meno radicale per zone marginali come le nostre”.

Sul Piano strutturale intercomunale il primo cittadino commenta: “Se il Casentino vuole crescere deve iniziare ad approcciare certe tematiche in maniera coesa e condivisa. Un territorio unico dal punto di vista urbanistico è un buon modo per andare avanti insieme”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Toscana zona gialla da quando? Gli scenari

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento