CasentinoNotizie

Oxfam cerca collaboratori a contratto ad Arezzo, in Casentino e Valdarno. Ecco come presentare la candidatura

L'associazione cerca "giovani divulgatori che con la loro vivacità e il loro entusiasmo porteranno aiuti umanitari a migliaia di famiglie"

Yemen 2020, Amina raccoglie acqua in un punto di distribuzione (Foto di Pablo Tosco)

Oxfam Italia conferma anche quest’anno la campagna di raccolta fondi “Incarta il presente, regala un futuro” per la quale sta cercando, spiega una nota dell'associazione, "giovani divulgatori che con la loro vivacità e il loro entusiasmo porteranno aiuti umanitari a migliaia di famiglie".

L’appello - continua Oxfam - "è rivolto a tutti coloro che non sopportano l’ingiustizia della povertà e vorrebbero dare il proprio contributo per una buona causa. Il periodo interessato è il mese e mezzo che precede il Natale e i luoghi dove l’iniziativa prende vita sono dei banchi interni a negozi partner su Arezzo, Bibbiena, Montevarchi e Figline Valdarno. I Responsabili di postazione sono dei veri e propri capisquadra chiamati a costruire una squadra di volontari, mettendo in moto tutti i contatti personali e oltre, creando così una rete sempre più vasta di persone a conoscenza della no profit e soprattutto dei suoi obiettivi. Una volta che la squadra sarà pronta, formata e incastrata nei turni mattutini e pomeridiani, c’è la parte più coinvolgente e attiva: la presenza in negozio. Qui tutta la squadra è chiamata a dialogare, fare pacchetti e richiedere le donazioni, spiegando al meglio le finalità dell’iniziativa. I responsabili saranno dei collaboratori retribuiti con un contratto a sostegno della propria funzione, che richiede serietà, precisione, organizzazione, da una parte, spirito di squadra, entusiasmo e curiosità, dall’altra. Negli anni passati, questo progetto ha visto una crescita importante. Da un lato, sempre più persone che ne prendevano parte e che miglioravano costantemente il raggio di azione e divulgazione della no profit. Dall’altra, la quota di raccolta fondi finale crescente nel tempo che ha permesso di mantenere attivi i progetti della ONG all’estero e in Italia, dove opera senza sosta".

Quest’anno le donazioni raccolte verranno concentrate sullo Yemen (https://www.oxfamitalia.org/sos-yemen/), dove, a causa del conflitto scoppiato nel 2015, si sono susseguiti numerosi problemi a discapito della popolazione civile: distruzione delle case e niente acqua pulita hanno portato con sé carestie e una devastante epidemia di colera. Ora, a tutto questo, si è aggiunta anche la pandemia da Covid-19.

Le candidature possono essere inviate corredate di CV a laura.mazzi@oxfam.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

  • Coronavirus, calo dei casi in Toscana: oggi 962 positivi

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento