Bibbiena

“Medici e infermieri del Casentino ancora alle prese con mancanza di mascherine e guanti”

Intervento del consigliere regionale Marco Casucci (Lega) che si espone sulla vicenda dopo aver ricevuto segnalazioni da parte degli operatori sanitari

"E’ inammissibile e inaccettabile che, dopo tanti annunci e anche l’arrivo di migliaia di mascherine domenica, i medici e gli infermieri dell’ospedale del Casentino siano ancora alle prese con una grave mancanza di mascherine protettive e guanti in lattice. In particolare i medici e gli infermieri del pronto soccorso". 
La denuncia è quella mossa direttamente dal consigliere regionale della Lega Marco Casucci che interviene in seguito ad alcune segnalazioni. 

"Mi risulta - spiega - che i dispositivi di protezione individuale vengano dati, tra l’altro centellinati, solo alla tenda di triage esterna, mentre chi è all’interno dell’ospedale non ha mascherine chirurgiche, né Ffp2 né Ffp3, né tute per interventi 118 o interni in caso di Covid-19, ma solo dei semplici camici. Alcuni medici hanno persino dovuto comprare mascherine in una parafarmacia. Basta spot, basta chiacchiere occorrono fatti: dotiamo immediatamente tutti gli operatori sanitari di dispositivi di protezione individuale. Apprezziamo l’azione del sindaco di Bibbiena Vagnoli sempre vicino alla sua gente, è il momento che si muova anche la Regione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Medici e infermieri del Casentino ancora alle prese con mancanza di mascherine e guanti”

ArezzoNotizie è in caricamento